Il romanzesco nel Seicento e nel Settecento

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Description

Nel variegato ambito delle forme narrative ci si propone di analizzare assetto e tipologie del ‘romanzesco’, peculiari dei secoli XVII e XVIII. E’ nostra intenzione soffermarci su alcuni testi letterari in cui seguire la genesi e lo sviluppo di caratteri e moduli che approdano in seguito al romanzo moderno. L’ambito dell’avventuroso, nelle varianti del fantastico e dello storico, è quello che ci sembra il più interessante, il più ricco di potenzialità espressive nel trascorrere dei decenni. E’ in questo ambito che si manifestano particolari punti di contatto con le forme della novellistica e si determinano modi di narrazione in cui individuare tracce del moderno. Dell’universo narrativo barocco pensiamo di selezionare le forme di romanzo fantastico avventuroso e di romanzo storico, e in più indagare le ragioni socio culturali della presenza in Sicilia delle opere di alcuni narratori quali Luca Assarino, G. Artale, F. Frugoni, G.A. Marini e G.B, Mancini, A.G. Brignole Sale, autori che godevano di una buona circolazione e del favore di un pubblico aristocratico. La logica narrativa delle peripezie avventurose si saldava, da un lato, con la crescente diffusione di un interesse – quello per i viaggi – che trovava ampia corrispondenza nelle condizioni storiche del secolo; dall’altro permetteva inedite congiunzioni e rielaborazioni di motivi già presenti nella tradizione novellistica, quali il mascheramento/travestimento, il gusto per l’avventura e per l’esotico. A questi elementi si aggiungeva una visione della casualità scaturita dalla coscienza di un mondo sfuggente e labirintico in cui trovavano spazio percorsi esistenziali e ‘possibili narrativi’. Altro nucleo di interesse è la trasformazione di tali moduli narrativi in area settecentesca. Ci si accorge per tempo che il momento di svolta ideologica e letteraria è dato dal venir meno di una griglia costrittiva. La narrazione, sganciata da problematiche spirituali e da finalità religiose, sembra recuperare il gusto della varietà tanto dei destini umani quanto e più delle forme narrative che li tematizzano. I motivi del viaggio, dell’esperienza mondana, dell’amore, del destino, dell’incontro con avvenimenti storici, usufruiti nella loro circolazione di tessere inventive, compongono il tessuto di nuove trame narrative tanto più interessanti in quanto sottratte a forme di autorità e controlli normativi. Le narrazioni di Chiari, Gozzi, Piazza sono momenti esemplari di tali trasformazioni in corso e di un crescente mercato editoriale che si sviluppa intorno alle forme di romanzo,con pubblico non più solo nobiliare ma borghese . Di tale situazione moderna è testimonianza la presenza delle loro opere nelle grandi città e nelle biblioteche pubbliche e private, a riprova di una circolazione (anche se colta o salottiera) di forme letterarie che attraevano lettori e lettrici sempre più numerosi, in forza di un romanzesco gradevole e assimilabile ad esperienze concrete.

Layman's description

Ci si propone di pervenire, nell'ambito del tema affrontato, all'analisi delle forme narrative che presentano all'interno strutture proprie del romanzo epistolare, del romanzo-diario, del romanzo religioso, del romanzo storico e di evidenziare le variazioni interessanti nella prospettiva del moderno di una linea di sviluppo, le cui tappe principali sono quelle indicate nel 'fantastico', nell''esotico' e nel mitologico come nuclei prevalenti del romanzo sei-settecentesco. Metodi: Si intende saldare la logica narrativa che presiede alle peripezie avventurose dei romanzi sei-settecenteschi con la attenzione alla crescente diffusione di un interesse – quello per i viaggi – che trovava ampia corrispondenza nelle condizioni storiche del secolo; e soprattutto si vogliono evidenziare inedite congiunzioni e rielaborazioni di motivi già presenti nella tradizione novellistica, quali il mascheramento/travestimento, il gusto per l’avventura e per l’esotico anche attraverso la messa a fuoco della casualità scaturita dalla coscienza di un mondo sfuggente e labirintico in cui trovano spazio percorsi esistenziali e ‘possibili narrativi'. Infine, per cogliere le variazioni interessanti nella prospettiva del moderno, si terrà presente la circolazione dei testi, in particolare di materiali noti in contatto con forme di sperimentazione non canonizzate.
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/05 → …

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.