Il genere poliziesco nelle letterature maghrebine

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Description

A partire dai racconti di Poe che concordemente vengono considerati gli iniziatori del genere, il racconto poliziesco si afferma già negli anni Sessanta dell'Ottocento in Francia e in Inghilterra, divenendo presto un genere popolare grazie ad autori come Conan Doyle e Gaston Leroux. Il tipo di poliziesco logico-indiziario attraversa una crisi intorno al 1930 e viene affiancato da un nuova forma di poliziesco che a sua volta presenta due versioni: una americana, con autori come Hammet e Chandler; l'altra francese con Simenon e i suoi contemporanei. Questa seconda via del poliziesco, profondamente diversa dalla prima, apre nuove prospettive al genere. In Francia e in Spagna ne profittano la letteratura detta "populista" e il cinema. A partire dal secondo dopoguerra il racconto poliziesco vive una fioritura ancora maggiore: il genere si internazionalizza, paradossalmente sfruttando le ambientazioni locali.La ricerca dovrebbe provare 1) ad individuare alcune costanti che caratterizzano gli elementi costitutivi del genere in ambito francofono e ispanico (il carattere del detective, la sua vita sessuale e affettiva, la personalità dell'assassino; gli indizi, i metodi d'indagine, la rappresentazione della quotidianità, l'ambientazione locale...) 2) a individuare alcuni nessi letterari (tipo: rapporto con la tradizione realista, con il romanzo a enigma, col romanzo regionale; col fantastico) 3) ricostruire la mappa e le svolte essenziali nella storia del genere al fine di individuare un corpus essenziale di testo che costituisca un canone del romanzo poliziesco francese e di lingua spagnola nel Novecento.

Layman's description

L'obiettivo della ricerca è illustrare alcuni caratteri fondamentali di un genere letterario moderno che per la sua diffusione popolare è stato a lungo oggetto di ricerca prevalentemente extra-universitaria. La prospettiva francese in questo caso appare particolarmente pertinente in quanto in Francia, più che in nessun altro paese europeo, si è sviluppata una lettatura poliziesca innovativa a partire dagli anni Trenta. Nella prospettiva spagnola si segnala una fioritura a partire dagli anni Sessanta che ha svuto il suo punto più alto nell'opera di Montalbàn. Evidentemente, nella ricerca bisognerà anche tener conto della produzione anglo-sassone e soprattutto americana, che ha spesso avuto una grande influenza su quella francese.In particolare ci si propone: 1)di ricostruire, sulla base di una bibliografia per quest'aspetto già abbastanza nutrita, le fondamentali regole di una grammatica narrativa del genere. 2)di descrivere le differenti famiglie di poliziesco sulla base dei loro caratteri e della loro storia. 3) di individuare alcune ricorrenze vistose e tuttavia quasi mai studiate, come ad esempio una certa insufficienza erotica che caratterizza spessissimo l'investigatore (il quale per lo più è invece un buongustaio. Perché?) 4) illustrare i legami che il poliziesco novecentesco ha con la tradizione del romanzo realista (secondo Manchette è l'unico romanzo sociale possibile), con il romanzo regionale (il poliziesco moderno ostenta il suo localismo), con altri generi come il fumetto o la sceneggiatura cinematografica. 5) stendere una mappa non dettagliata ma indicativa del genere in Francia e in Spagna.Si partirà dall'individuazione di un corpus di testi abbastanza rappresentativo per le varie epoche del genere. E' questa una delle operazioni più complicate in quanto: a) presuppone necessariamente una prospettiva internazionale, considerato il rilievo delle traduzioni (esempio: Conan Doyle conta in Francia quanto in Inghilterra); b) la produzione è sterminata per il suo carattere di intrattenimento popolare, e non sono ancora stati stabiliti canoni certi. Dunque una prima operazione,il cui risultato avrebbe un grande rilievo critico, sarà quella di stabilire un piccolo canone dei romanzi polizieschi francesi e spagnoli. Una volta stabilito il corpus, si proverà a individuare le voci essenziali per descriverne i caratteri. Più che voci monografiche (dedicate ai singoli autori), si valorizzeranno quelle che nella loro specificità rendono conto di aspetti del genere:ad esempio la generica voce investigatore potrebbe generare altre voci come "commissario", "investigatore privato", "investigatore dilettante"; ma anche "vita sessuale dell'investigatore", "il cibo", decisivo per Pepe Carvalho, "aiutanti e amici", "hobby". Un'altra voce indispensabile sarà quella relativa all'aspetto della regionalizzazione: il romanzo poliziesco si è specializzato nella rappresentazione di città, provincie. Esiste in polar di Marsiglia, uno delle Alpi Marittime... Come ne esiste uno relativo ai vari faubourg parigini. Attraverso le voci andrebbero poi chiarite alcune questioni relative alla storia del genere, alla sua tipologia varia, alle sue relazioni con altri generi e tradizioni narrative.Il risultato della ricerca dovrebbe non essere una serie di saggi quanto una serie di voci essenziali per un dizionario critico.I componenti dell'Unità di Ricerca svilupperanno la propria indagine sulla base della seguente articolazione: a) spoglio sistematico della consistenza del genere poliziesco all'interno della produzione letteraria maghrebina; b) spoglio sistem
StatoFinito
Data di inizio/fine effettiva9/22/089/22/10