Il contributo ideologico dell'Internazionale bianca della prima metà del XX secolo al dibattito sulla democrazia e l'influenza su di essa del liberalismo europeo di ispirazione cattolica

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Description

La ricerca sino ad ora condotta sul tema dell'ambizioso progetto di Luigi Sturzo di dare vita a un Segretariato Internazionale dei partiti di ispirazione democratico-cristiana ha fatto emergere nuove sollecitazioni richiedendo un approfondimento, sulla base dei risultati raggiunti in una prima fase di indagine, dello studio dei partiti democratici cristiani come fatto peculiare del XX secolo al fine di cogliere i tratti comuni e gli elementi di differenziazione - dovuti alle situazioni nazionali - dell'azione politica dei cattolici in Europa in quel periodo storico.Lo studio sulla storia dei partiti cattolici e democratici cristiani è un soggetto complesso di ricerca poiché riguarda due temi fondamentali: il rapporto tra Chiesa e politica e il comportamento politico dei cattolici. Bisogna, inoltre, analizzare l'interconfessionalità nei partiti di ispirazione cristiana in seguito alla comune lotta contro il nazismo e il fascismo.

Layman's description

Tra i partiti di ispirazione cristiana sorti in Europa nei primi decenni del XX secolo si distaccò il modello "popolare" nel quale l'aggettivo "popolare" significava il rifiuto dell'individualismo e l'esaltazione del popolo. In tale modello, rientrano, ovviamente, il Partito Popolare Italiano di Luigi Sturzo, il Partito social-popolare spagnolo e il Partito democratico popolare francese. Il partito di Luigi Stuzo, rivendicando la libertà religiosa, non solo per gli individui ma anche per la Chiesa, si ispirò in campo internazionale al messaggio di pace di Benedetto XV del 1917 e alla Società delle Nazioni, mostrando la volontà di essere favorevole a una "sano internazionalismo".L'impatto con il Fascismo divise i cattolici. Francesco Luigi Ferrari, attraverso i suoi articoli su "Il Domani d'Italia", settimanale della "sinistra" del Partito Popolare Italiano, vide nei democratici cristiani che accettavano il regime fascista gli eredi dei transigenti, dei clerico-moderati. Il modello di Ferrari era, piuttosto, quello di don Albertario, prete intransigente che era diventato democratico cristiano. L'obiettivo della ricerca è, a questo punto, quello di studiare il popolarismo del Partito democratico francese che aveva come segretario di partito Raymond Laurent e nel 1928 Marcel Prélot segretario del gruppo parlamentare. Il partito democratico francese adottò, proprio sotto l'influenza sturziana, il popolarismo come visione antindividualista ed organica dello Stato e della società. Tale studio non potrà prescindere dall'analisi dell'avversione di Emmanuel Mounier che vide nei popolari un gruppo di moderati attaccati alla democrazia parlamentare. Per tale motivo occorre approfondire i complessi rapporti tra Mounier, i redattori della rivista "l'Esprit" e la democrzia cristiana ma anche studiare le pubblicazioni estranee al partito democratico popolare che però influirono nella vita della democrazia cristiana come "Politique" fondata nel 1928 e diretta da Charles Flory e alla quale collaborò, tra gli altri, lo stesso Marcel Prélot e "L'Aube" fondata nel 1932 dall'ex sillonista Francisque Gay. Furono proprio gli "Amici dell'Aube" a promuovere un movimento - "Nouvelle Equipes Françaises" - con il quale testimoniarono la volontà di rinnovamento e il ruolo dei cristiani nella resistenza. La ricerca verrà condotta a Roma (Istituto Luigi Sturzo e Biblioteca Apostolica Vaticana), a Modena (Archivio storico del Centro culturale Ferrari), a Parigi (Bibliothèque Historique de la Ville de Paris e Bibliothèque Nationale de France), a Bruxelles, a Madrid etc.Lo studio evidenzierà, tra le altre cose, come il cattolicesimo intransigente, grazie al fatto di essere "popolare" permise ai partiti cattolici di diventare "democratici" realizzando in alcuni paesi l'incontro tra democrazia e ultramontanesimo.
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/05 → …

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.