Himera: struttura urbana e funzione degli spazi

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Description

Dopo la quarantennale attività di ricerca dell'Istituto di Archeologia dell'Università di Palermo nell'area urbana di Himera, che ha portato alla luce ampi settori dell'antico abitato e la più importante area di culto della città, il santuario di Athena sul Piano di Imera,nonché l'impianto urbano della colonia calcidese, le ultime indagini sono state rivolte al raggiungimento di obbiettivi di ricerca più specifici, primo fra tutti quello dell'esatta definizione del perimetro urbano, la lettura della struttura dell'insediamento nelle sue fasi, il rapporto tra la viabilità dell'area urbana e il collegamento con la chora, la funzione delle aree non edificate all'interno del perimetro abitato. E' stato già avviato, a partire dal 2001, con il coinvolgimento degli studenti laureandi nelle discipline archeologiche, un progetto di saggi di scavo stratigrafici finalizzati alla soluzione dei problemi inerenti la funzione degli spazi pubblici e privati, saggi che interessano sia la viabilità dell'area urbana sia alcune aree strategiche. Nello stesso tempo viene portato avanti un altro progetto parallelo, rivolto allo studio delle abitazioni scavate nella città alta negli anni '60 e '70 del secolo scorso, attraverso il riesame delle strutture e dei reperti. Nel corso degli anni 2002-2006 sono state studiate 20 case degli isolati I e II, con risultati interessanti che, in qualche caso, ribaltano il quadro proposto con la pubblicazione del volume Himera II, Roma 1976.

Layman's description

Il progetto prevede, in generale, lo studio della struttura urbana di Himera e la definizione delle sue fasi cronologiche, soprattutto per quanto attiene alle prime generazioni dei coloni. In particolare l'impegno maggiore si concentrerà nell'edizione degli Isolati I e II sul Piano di Imera, di cui si tenterà di ricostruire le complesse situazioni stratigrafiche, la struttura, l'organizzazione spaziale e la storia delle singole case, nonché gli aspetti più significativi della cultura materiale.
L'intervento prevede saggi di scavo stratigrafici mirati alla lettura delle fasi, l'analisi di tutta la documentazione degli scavi precedenti, la documentazione grafica e fotografica di tutti i reperti di scavo, l'esecuzione di nuovi rilievi diretti e strumentali e l'approntamento di carte tematiche funzionali a cogliere la distribuzione delle classi di reperti e la funzione degli spazi abitativi.
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/06 → …

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.