Design e letteratura. Merchandising per la Fondazione Leonardo Sciascia

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Description

Tra i tanti percorsi già tracciati inerenti l’interazione tra bene culturale e design, la ricerca sulla “Fondazione Leonardo Sciascia” apre nuove possibilità di approfondimento e conoscenze. La Fondazione consente, agevola e promuove la consultazione e lo studio di opere letterarie e dei documenti, donati dagli eredi di Leonardo Sciascia, per diffondere il pensiero e l’opera dello scrittore e promuovere attività civile e culturale. L’archivio era per Sciascia non solo uno strumento di lavoro ma anche il modello del contenitore da utilizzare per mantenere viva la memoria della sua opera. La Fondazione, creata a Racalmuto nell’immobile ex Centrale Enel, diviene il punto di arrivo di un progetto per la realizzazione di uno spazio della memoria e della testimonianza del legame dello scrittore con, la sua terra. Per potere utilizzare al meglio questo spazio culturale è opportuno ricercare, attraverso gli strumenti del progetto, i modi e le forme più adatti per amplificare la conoscenza di questo notevole patrimonio letterario. La ricerca si occupa di trovare il rapporto tra Territorio, Bene culturale e Design. Nel caso specifico il territorio di Agrigento e della sua provincia e l’oggetto di merchandising. Tali prodotti diventano strumenti per la didattica, il gioco, l’approfondimento, la fruizione e la comunicazione, arricchendo di visibilità il Bene Culturale ed il suo ambito di pertinenza. Il territorio di Agrigento si presta alla sperimentazione di progetti innovativi che sappiano coniugare le risorse locali con un mercato globale. Si tratta di individuare possibili percorsi progettuali che contribuiscano alla crescita di identità e visibilità di un territorio penalizzato da profondi ritardi culturali e da politiche inadeguate.

Layman's description

L’obiettivo primario del team di ricerca è quello di raccontare, far conoscere e quindi rendere più visibili le tematiche letterarie raccolte e ordinate all’interno della Fondazione. Si tratta di tradurre in progetti e prodotti i diversi linguaggi letterari, ricavati dalla raccolta di opere e delle testimonianze presenti negli spazi e negli archivi della Fondazione. Un’ulteriore fonte d’interesse è presente nello stesso edificio ex Centrale Enel che accoglie la sede della Fondazione, il quale presenta dei valori di modernità affini alla stessa figura di Sciascia come letterato dei nostri tempi. Attraverso la lettura di questi segni, si vuole indagare la potenzialità che oggetti stimolanti e di facile fruizione possono avere come forte strumento di comunicazione, informazione, formazione, approfondimento e promozione. Metodologie La conoscenza dei materiali e dei segni presenti all’interno della Fondazione avverrà attraverso uno studio approfondito, con l’obiettivo di realizzare un database di informazioni utili alla fase della stesura di concept progettuali. Le attività saranno condotte in stretta collaborazione alla Fondazione e agli Enti territoriali di pertinenza, mediante una verifica costante dei risultati raggiunti nei vari momenti della ricerca. Il ricorso allo strumento del concorso di idee legato ai temi rintracciati costituirà un ulteriore canale di visibilità per la Fondazione. Il bagaglio culturale legato a questa istituzione costituisce, difatti, un inesauribile stimolo alla creazione di nuovi prodotti.
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/07 → …

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.