CRITERI PER LA SELEZIONE DELLE ACCESSIONI DI PIANTE MINACCIATE AI FINI DELLA CONSERVAZIONE EX SITU E ANALISI DELLA LORO DIVERSITA' GENETICA

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Description

La costituzione nel 2005 di una rete italiana delle banche del germoplasma per la conservazione ex situ delle piante spontanee della flora italiana (RIBES), i cui nodi sono rappresentati prevalentemente da orti botanici, si pone tra gli obiettivi la conservazione della flora spontanea a rischio di estinzione e l’adozione di metodologie comuni atte a favorire non solo gli scambi d’informazione ma anche la condivisione di obiettivi e lo svolgimento di azioni coordinate in sintonia con analoghi progetti internazionali.
La collaborazione tra le unità condurrà all’ottimizzazione delle procedure per il miglioramento delle conoscenze nel settore della conservazione della diversità vegetale. I risultati della collaborazione porteranno all’adozione di direttive comuni, coerenti con gli obiettivi dell’Unione Europea e all’elaborazione di politiche di sviluppo del territorio che siano rispettose della conservazione della biodiversità.
Il presente progetto propone la conservazione ex situ delle specie rare e minacciate italiane, sia come collezione di semi che di piante in campo e costituisce una progetto pilota utilizzabile per la conservazione in situ ed ex situ di altri taxa. Partendo dalle osservazioni in natura saranno analizzate tutte le tappe che conducono alla conservazione e al mantenimento della diversità genetica in una collezione, affrontando la problematica della conservazione ex situ con approccio olistico. Questo approccio prevede sinergie professionali multidisciplinari sviluppate nelle unità di ricerca e connesse alla tassonomia, ecofisiologia, biologia molecolare, genetica delle popolazioni, concorrendo a stabilire le priorità e le strategie di conservazione più idonee per il taxon minacciato, in riferimento anche al suo stato di conservazione in situ.
Il progetto, in relazione alle competenze scientifiche e tecniche delle cinque unità coinvolte, mira a sviluppare i seguenti punti:
1) definizione di criteri per la selezione delle accessioni delle piante minacciate, ai fini della conservazione ex situ e analisi della loro diversità genetica;
2)analisi e caratterizzazione ecofisiologica in situ ed ex situ di specie minacciate della flora spontanea italiana;
3) analisi molecolari e caratterizzazione genetica del germoplasma in situ ed ex situ in Italia;
4) valutazione delle collezioni di semi di specie spontanee italiane in rapporto alle esigenze della conservazione ex situ;
5) analisi morfocolorimetrica del germoplasma e realizzazione di un Atlante Virtuale dei semi di piante spontanee della flora autoctona a rischio di estinzione, oggetto dell’indagine;
6) realizzazione di un data base per la gestione in rete delle informazioni relative alle accessioni di germoplasma indagate e presente nelle banche.
L’applicazione dei risultati ottenuti permetterà di:
a) valutare la qualità delle collezioni in vivo e nelle banche del germoplasma, in termini di diversità genetica e di vigore dei semi; questo in rapporto ai criteri sulla conservazione ex situ, definiti dalle convenzioni internazionali;
b) verificare nelle collezioni ex situ delle banche semi italiane la presenza di popolazioni di specie contenute nelle liste d’attenzione del MATT (Ministero dell'Ambiente e della Tutela del Territorio) e loro analisi ecogeografica;
c) valutare la diversità genetica contenuta nelle banche del germoplasma italiane, confrontandola con la ricchezza genetica delle popolazioni naturali;
c) elaborare protocolli di "best practice" per la raccolta, la documentazione, il trattamento e la conservazione dei semi nelle banche; tali protocolli saranno utilizzati per la conservazione a lungo termine delle specie italiane rare e minacciate.
e) acquisire, mediante lo studio morfometrico e colorimetrico del germoplasma in ingresso alle banche del germoplasma partecipanti, dati utili alla caratterizzazione tassonomica delle specie oggetto di indagine.
f) realizzare un database locale e in rete,
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/07 → …

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.