Conservazione della principale popolazione europea di berta maggiore (Calonectris diomedea) e di altri uccelli pelagici nelle isole Pelagie.

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Description

Tutela della popolazione nidificante a Linosa di Berta maggiore Calonectris diomedea mediante l’eliminazione della principale causa di minaccia, la predazione di uova e nidiacei da parte del ratto nero Rattus rattus (rilevati tassi di predazione del 40-50 %).Tutela di altre specie di vertebrati di interesse comunitario, presenti a Lampedusa con piccole popolazioni (Caretta caretta, Hydrobates pelagicus melitensis) o grandi popolazioni (Puffinus yelkouan), in diversa misura minacciate dalla predazione da parte del ratto nero o dall'espansione di specie vegetali aliene a Linosa (Calandrella brachydactyla).Incremento dei livelli di naturalità dell’intero ecosistema insulare grazie all’eliminazione di due delle specie aliene maggiormente invasive a livello globale (ratto nero) e mediterraneo (Carpobrotus edulis, Nicotiana glauca), e tutela di habitat di interesse comunitario (in primo luogo l’habitat 1240 Scogliere con vegetazione delle coste mediterranee con Limonium sp.pl. endemici) minacciati da invasione da parte del Carpobrotus. A Lampedusa si valuterà lo status della popolazione di Hydrobates pelagicus melitensis recentemente segnalato e di Puffinus yelkouan che probabilmente ha nell’isola una delle maggiori colonie a livello globale rispetto alla predazione da parte dei ratti. Valorizzazione della numerosissima popolazione di Berta maggiore per favorire lo sviluppo di un turismo “verde” concentrato al di fuori della consueta stagione turistica, contribuendo così alla diffusione nella comunità locale di una “inclinazione” favorevole alla conservazione della Berta maggiore e delle altre emergenze naturalistiche. Favorire la crescita di un turismo “verde” anche a Lampedusa.

Key findings

Ambiente e cambiamento climatico
StatoFinito
Data di inizio/fine effettiva6/1/1212/31/16