BIOcarburanti da FOnti completamente Rinnovabili non in competizione con colture alimentari in ambiente MEditerraneo: Valutazione dell’Impatto agricolo, ambientale, energetico ed economico (BIO.FO.R.ME)

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Layman's description

Il progetto mira a fornire un valido contributo alla ricerca di fonti energetiche sostenibile in termini ambientali ed economici. Inoltre concorre a valutare la filiera focalizzata sul processo di produzione di biocarburanti a partire da fonti completamente rinnovabili quali appunto la canna comune (Arundo donax), la sulla (Hedysarum coronarium) e le microalghe. Tali produzioni, indipendenti dalla catena agricola poiché sfrutterebbero le tare di coltivazione e gli spazi aziendali non utilizzabili nonché superfici agricole marginali per le quali risulta non conveniente ed efficiente la coltivazione di colture alimentari, sono in grado di generare biocombustibile di seconda generazione con un impatto minimo sui mercati dei prodotti no food. In tale contesto il progetto propone due approcci.Il primo assume che le colture che concorrono alla produzione di biocarburanti vengano impiegate direttamente in azienda al fine di soddisfare il fabbisogno energetico; l’azienda pertanto integrerebbe in un’ ottica di microfiliera sia la fase di produzione che quella di trasformazione mediante fermentazione, distillazione, estrazione e transesterificazione. Il secondo approccio invece, considerando che la produzione di etanolo sia di difficile attuazione in aziende di piccole dimensioni a causa della limitata superficie disponibile rispetto alle quantità richiesta degli impianti di lavorazione, ipotizza un’organizzazione nel modello di filiera comprensoriale. In quest’ultimo approccio, perfettamente in linea con quanto dichiarato nel Piano Strategico per lo Sviluppo Rurale e dal decreto legislativo 228/2001 (“orientamento e modernizzazione del settore agricolo”), un insieme di imprese agricole opportunamente organizzate per la produzione di materie prime possono integrarsi con impianti industriali di trasformazione contribuendo alla formazione di efficienti distretti agro-energetici capaci di garantire l’autosufficienza energetica di un intero comprensorio.

Key findings

Energia
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/08 → …