Bacilli Gram-negativi multiresistenti in alimenti della ristorazione ospedaliera: contributo alla valutazione del rischio mediante isolamento e caratterizzazione feno-genotipica degli stipiti batterici e identificazione dei determinanti genetici di resistenza

    Progetto: Research project

    Dettagli progetto

    Description

    Microrganismi patogeni ed opportunisti resistenti a numerose classi di chemio-antibiotici stanno emergendo rapidamente, generando gravi problematiche di gestione delle infezioni e, spesso, limitando criticamente le opzioni terapeutiche. L'emergenza e la disseminazione di questi microrganismi sono particolarmente frequenti in ambiente nosocomiale e nel settore della produzione primaria, zootecnica ed agricola, dove la pressione selettiva dovuta all'uso eccessivo o irrazionale degli antibiotici è particolarmente efficace. E' indispensabile per affrontare e controllare il problema un'approfondita comprensione dei circuiti percorsi da batteri multiresitenti e da determinanti genetici di resistenza trasferibili orizzontalmente, in quanto collocati su strutture genetiche mobili. Il ruolo della catena alimentare come veicolo di trasmissione di batteri patogeni è ormai consolidato, ma non è altrettanto definito il rischio associato alla presenza nei prodotti alimentari di saprofiti multiresistenti (MDR). Il progetto di ricerca si prefigge di contribuire alla valutazione del rischio indagando sulla presenza di bacilli Gram-negativi multiresistenti (MDR-GN) nella filiera produttiva dei pasti destinati alla ristorazione ospedaliera. Appare di particolare interesse, infatti, studiare la presenza di MDR-GN e di sequenze genetiche di resistenza in pasti destinati ad un'utenza peculiare, nella quale la loro acquisizione e l'eventuale successiva colonizzazione intestinale potrebbe giocare un doppio ruolo da "cavallo di Troia": introdurre nell'ecosistema batteri opportunisti MDR e, contemporaneamente, sequenze genetiche trasferibi orizzontalmente a stipiti responsabili di infezioni nosocomiali. Le fasi successive saranno costituite dall'isolamento di MDR-GN su terreni selettivi, dalla loro caratterizzazione biochimica e molecolare e dallo studio dei determinanti di resistenza. Lo studio verrà completato con il confronto tra stipiti e determinanti genetici isolati, rispettivamente, da alimenti e pazienti colonizzati da MDR-GN in unità di degenza a rischio.

    Layman's description

    Obiettivi L'obiettivo del programma di ricerca è valutare la presenza di MDR-GN in pasti destinati alla ristorazione ospedaliera, contribuendo a chiarire il ruolo della catena alimentare nell'introduzione all'interno dell'ecosistema ospedaliero di batteri multiresistenti e determinanti genetici di resistenza. Metodi La valutazione della presenza di MDR-GN e di sequenze genetiche di resistenza sarà effettuata attraverso le seguenti fasi: a) prelievo di pasti pronti per il consumo, non sottoposti a trattamento termico (salumi, formaggi, insalata) dai vassoi personalizzati forniti a pranzo ai degenti presso l'Azienda Ospedaliero-Universitaria Policlincio (AOUP) "Paolo Giaccone", Palermo. I prelievi sarnno effettuati previa autorizzazione da parte della Direzione Sanitaria. Si prevede di prelevare almeno 50 campioni; b) isolamento, previo arricchimento, su piastre di agar MacConkey rese selettive con l'addizione di dischetti di amoxicillina-clavulanato, imipenem, ciprofloxacina e gentamicina; c) subtrapianto, purificazione ed analisi del pattern di sensibilità ai chemioantibiotici delle colonie sviluppatesi all'interno dell'alone dei singoli dischetti; d) selezione e conservazione degli stipiti MDR. Per gli scopi dello studio, sono definiti MDR gli stipiti con sensibilità ridotta o resistenza franca ad almeno 3 classi di sostanze antibatteriche; e) gli stipiti saranno, quindi, sottoposti ad identificazione biochimica e a tipizzazione molecolare (PFGE, rep-PCR, RAPD) per valutarne l'eterogeneità genetica e la presenza di eventuali cluster; f) i determinanti genetici di resistenza saranno identificati mediante PCR ed eventuale sequenziamento; le potenzialità di trasferimento orizzontale mediante tecniche tradizionali di coniugazione ovvero con l'ausilio di tecniche di estrazione del DNA, restrizione enzimatica ed ibridazione; g) infine, si procederà al confronto con MDR-GN isolati nell'ambito dei programmi di sorveglianza e prevenzione delle infezioni nosocomiali da casi di colonizzazione intestinale in pazienti ricoverati presso Unità di degenza a rischio dell'AOUP.
    StatoAttivo
    Data di inizio/fine effettiva1/1/07 → …

    Fingerprint

    Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.