Azione 1.1.5 “Sostegno all'avanzamento tecnologico delle imprese attraverso il finanziamento di linee pilota e azioni di validazione precoce dei prodotti e di dimostrazione su larga scala”

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Description

L'obiettivo del progetto 3DLab-Sicilia è quello di creare, sviluppare, validare e promuovere la prima rete regionale sostenibile di tre (3) centri per la VR/AR e la visualizzazione 3D. Il progetto intende altresì validare e dimostrare(*) le apparecchiature ed i servizi dell'infrastruttura con una serie di
use case coerenti con i temi della S3 e le cui applicazioni e prodotti possano essere commercializzati e generare profitto. Ulteriori obiettivi di 3DLab-Sicilia sono quelli di federare la propria infrastruttura con quella europea di VISIONAIR, al fine di creare mercati a livello internazionale, e di definire il modello di gestione, di business e di sostenibilità dell'infrastruttura dopo la fine del progetto. Un elemento saliente del piano di lavoro di 3DLab-Sicilia è quello di creare all'interno dell'infrastruttura un "liquid lab" per (i) permettere il rapido sviluppo di use case e applicazioni che usino la VR/AR e la visualizzazione 3D e (ii) fornire supporto a 360 gradi a tutti gli attori della "quadrupla elica" dell'innovazione.
(*)L'infrastruttura 3DLab-Sicilia sarà validata in ambiente di laboratorio e dimostrata in ambiente industriale mediante l'implementazione di use case coerenti con l'S3. Alcuni di questi casi d'uso sono stati identificati già in fase di preparazione del progetto (v. sezione "Risultati previsti dal progetto") da parte delle imprese e degli organismi di ricerca partecipanti (due delle "eliche" dell'innovazione); altri casi d'uso saranno selezionati attraverso un meccanismo virtuoso che utilizzerà il concetto e le pratiche degli hackfest (https://goo.gl/pMn99Y) e che sarà aperto anche al coinvolgimento ad organizzazioni sociali ed ai cosiddetti "citizen scientist" (un'altra delle eliche
dell'innovazione).
Sia gli use case già identificati che quelli che lo saranno durante la vita del progetto saranno dimostrati su larga scala con il diretto coinvolgimento della quarta elica dell'innovazione: la Pubblica Amministrazione. A questo scopo, il Parco dell'Etna ed alcuni Comuni UNESCO sono coinvolti nel progetto. Anche il "liquid lab" sarà validato e dimostrato su larga scale mediante quattro (4) edizioni di una mostra itinerante temporanea aperta alle imprese, agli investitori, ed al grande pubblico che sarà allestita nei Comuni che partecipano alle attività del progetto e nella quale saranno mostrati le risorse dell'infrastruttura ed i vari use case che potranno essere "provati" dai visitatori.
Use SIMAM: Sviluppo e Integrazione di Metodologie di AR per l'Analisi non invasiva della Microcircolazione arteriosa-venosa per il supporto alla diagnosi (SIMAM) - Leader: ADAMO, UNIPA
La capillaroscopia costituisce una delle principali metodiche di indagine non invasiva per lo studio precoce di numerose patologie del microcircolo; mutazioni morfologiche e densitometriche sono infatti collegate a malattie quali lichen planus, pemfigo e pemfigoide, diabete, ipercolesterolemia, sclerodermia, sindrome di Sjögren e artrite reumatoide. In quest'ambito, le attuali tecniche sono spesso limitate all'analisi supervisionata di singole microfotografie della zona periungueale poiché facilmente controllabile, accessibile e pertanto accettata dal paziente. Più recentemente, la sonda ottica del videocapillaroscopio è stata applicata alla mucosa orale che permette una più facile investigazione del microcircolo periferico in virtù delle sue proprietà istologiche ma purtroppo tale analisi non permette l'uso di sonde automatiche e implica notevoli difficoltà nella stabilizzazionedelle immagini acquisite, considerando soprattutto l'elevato ingrandimento (150x) e il campo visivo estremamente ridotto (circa 1.8 mm quadrati).
SIMAM intende sviluppare una metodica innovativa per la segmentazione automatica delle immagini della mucosa orale e di estendere successivamente lo studio a differenti distretti, al fine di aumentare il numero delle patologie identificabili. Un capillaroscopio
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva3/3/209/2/22

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.