ATLANTE STORICO DELLE CITTA' SICILIANE. 1. Criteri metodologici e campioni tipologici

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Description

Tra le diverse categorie di Beni Culturali, il patrimonio insediativo e, più in particolare, il sistema dei centri storici, rappresenta in Sicilia una delle più importanti risorse da conoscere, tutelare e salvaguardare, anche per la sua rilevante funzione economica. Si ritiene pertanto utile – e per certi versi necessario – proporre la costruzione di un Atlante che contenesse al suo interno, per ciascuna città siciliana, un corpus organico di informazioni storiche, architettoniche, urbanistiche, che ne rivelano, attraverso strumenti grafici e descrittivi, i processi di formazione, di sviluppo e di trasformazione della struttura urbana, i modelli progettuali, le tecniche insediative, in altri termini, “l’architettura della città storica”.
Questa prima parte della ricerca, di durata biennale, ha come obiettivo la messa a punto degli strumenti e delle metodologie con cui dovrà essere costruito l’Atlante, con saggi critici e grafici esplicativi, e l’esecuzione di modelli tipologici con riferimento ad un indice generale, articolato secondo un ordine da definire (alfabetico, geografico, per territori omogenei). Seguirà una seconda parte della ricerca, di durata pluriennale, che consisterà nella realizzazione vera e propria dell’Atlante, prodotto in volumi a stampa e in formato digitale contenente la storia urbana di ciascuna città della Sicilia, che costituirà un’opera unica di portata regionale.

Layman's description

La mancanza di un serio strumento di conoscenza, organico e aggiornato, del patrimonio insediativo della Sicilia rendono prioritario e non più rinviabile la messa a punto di un sistema omogeneo di dati analitici riguardanti le città siciliane, valutati e interpretati criticamente secondo una corretta metodologia storico-urbanistica. Di fronte all’incalzare di studi e di ricerche sui centri storici siciliani, sviluppati spesso in chiave localistica e privi di quel metodo del confronto su cui si fonda l’analisi storica, diviene indispensabile proporre innanzitutto uno strumento metodologico che fornisca la base critica sulla quale sviluppare ragionamenti e interpretazioni riguardanti la forma, la struttura, l’architettura delle città. L’obiettivo, cui tende il progetto di ricerca, tuttavia è la costruzione di un Atlante storico-urbanistico da sviluppare per tappe nell’arco di diversi anni e secondo un ordine sistematico che sarà messo a punto nel corso dello studio, che tende a raccogliere, in un’unica grande opera di alto rigore scientifico, la sintesi dei processi di formazione, di crescita e di trasformazione di ciascuna città della Sicilia per comporre una storia urbana e territoriale dell’Isola dalle origini ai nostri giorni. La conoscenza di tali processi è indispensabile alla salvaguardi e alla tutela dei nuclei più antichi delle città siciliane, in un delicato momento in cui il futuro dei nostri centri storici appare compromesso più dalla ignoranza e dalla incapacità di serie analisi e valutazione storico-urbanistiche che dalla mancanza di buoni interventi e di piani di recupero. Ed è utile anche a quanti della città siciliana vogliono comprende le matrici strutturali dei suoi spazi, le tecniche di impianto, le regole della composizione urbana, in altre parole l’”arte di costruire le città”, strumenti di conoscenza indispensabile per una fruizione culturale e scientifica e per una loro valorizzazione turistica.
La città storica siciliana presenta aspetti morfologici e caratteri spaziali non solo di straordinaria qualità ma anche di eccezionale valore e significato culturale. Come accade nel campo dei linguaggi architettonici, anche in quello dei modelli urbanistici un ruolo determinante alla loro specifica articolazione è offerto dalla presenza e dalla stratificazione di culture e civiltà diverse succedutesi in Sicilia a partire all’alto medioevo: influenze della cultura bizantina e, soprattutto, islamica, normanno-sveva, aragonese, spagnola improntano i tessuti e l’impianto complessivo delle città siciliane, lasciando profondissime tracce che testimoniano ancora oggi la ricchezza e la varietà dei caratteri urbanistici dei nostri centri storici. Obiettivo principale della ricerca è dunque l’individuazione, l’analisi e la valutazione storico-critica degli elementi fisici e spaziali caratterizzanti l’urbanistica delle città siciliane e la loro interpretazione su basi metodologiche e scientifiche per una corretta ricostruzione dei processi insediativi. Va innanzitutto identificata la matrice progettuale che connota ogni componente dell’impianto urbanistico, con particolare attenzione alle fasi storiche e agli ambiti culturali di appartenenza; quindi, di queste componenti, va tracciato il sistema delle relazioni che esprime e pone in evidenza il nesso fra natura ideologica, struttura sociale e forma urbanistica. Solo attraverso lo studio analitico del progetto a confronto con i modelli insediativi di riferimento è possibile cogliere, relativamente ad un determinato periodo storico, i significati formali, estetici, spaziali, culturali, che prefigurano e definiscono l’ “architettura” della città siciliana.
La ricerca si sviluppa in più fasi: ad una prima fase, cui si riferisce l’odierno progetto biennale tendente a definire le coordinate critiche dello studio e le tecniche di rappresentazione e di trasmissione dei dati, visual
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/04 → …

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.