Analisi di indicatori sistemici dello stato redox, cardiovascolare ed osseo in donne sane post-menopausa dopo differenti protocolli di allenamento.

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Layman's description

Nelle donne post-menopausa la carenza di estrogeni è frequentemente associata ad un aumento del rischio cardiovascolare dovuto, in parte, ad ipertensione, disfunzioni endoteliali, obesità e ipercolesterolemia. Tra i fattori di rischio coinvolti nella progressione delle malattie cardiovascolari (CVD), un ruolo fondamentale è svolto dall'aumento dei livelli di stress ossidativo sistemico. Questo processo è il risultato di uno squilibrio tra pro-ossidanti ed antiossidanti con la conseguente produzione eccessiva di specie reattive dell'ossigeno (ROS) che inducono danni ai costituenti cellulari, tra cui lipidi, proteine e DNA. È noto che lo stress ossidativo tende ad aumentare dopo la menopausa suggerendo che la diminuzione degli ormoni sessuali potrebbe predisporre le donne ad un aumento dei livelli di ROS. Studi recenti hanno anche dimostrato che meccanismi fisiopatologici e fattori di rischio per le CVD (menopausa,invecchiamento, dislipidemie, stress ossidativo, infiammazione, iperomocistinemia, ipertensione e diabete) sono anche associati all'osteoporosi e, ciò potrebbe spiegare in parte, la coesistenza dell'osteoporosi e delle CVD. Anche se molti studi hanno suggerito che l'esercizio fisico migliora la capacità degli antiossidanti endogeni, i meccanismi alla base di questi effetti non sono del tutto chiari. È stato dimostrato che l'esercizio fisico acuto è un fattore che induce transitoriamente uno stress ossidativo aggiuntivo che non è sufficientemente controbilanciato dal sistema di difesa antiossidante dell'organismo. D'altra parte, è noto che l'allenamento aerobico riduce i livelli di stress ossidativo sistemico. Tuttavia, ci sono pochi studi sui cambiamenti sistemici dello status ossidante/antiossidante in risposta ad un allenamento per il miglioramento della forza muscolare. Gli obiettivi del presente studio sono quelli di testare in donne sane post-menopausa: 1) l'ipotesi che l'aumento dell'efficienza degli enzimi antiossidanti e la diminuzione dello stress ossidativo siano subordinati all'intensità ed al tipo di esercizio fisico, 2) la relazione tra i livelli di ossidanti/anti-ossidanti e gli indicatori di rischio per le CVD e l'osteoporosi prima e dopo l’allenamento; 3) la persistenza degli adattamenti indotti dall'allenamento dopo 6 settimane dall'interruzione dell'allenamento (detraining). Lo studio sarà effettuato su 60 donne sane in menopausa da 5-10 anni. Le partecipanti saranno divise in 3 gruppi: il primo, il gruppo controllo, non svolgerà alcuna attività fisica, il secondo e il terzo, rispettivamente, seguiranno un programma di allenamento aerobico (AT) ed uno di potenziamento muscolare contro resistenza (RT). I gruppi AT ed RT svolgeranno le sedute di allenamento 3 volte a settimana per 12 settimane. A tutte le partecipanti saranno misurate la composizione corporea (massa grassa, massa magra ed acqua), la frequenza cardiaca e la pressione arteriosa a riposo. Prima di formulare i carichi di lavoro per i protocolli di allenamento AT e RT, le partecipanti dei gruppi AT ed RT eseguiranno due test per valutare la massima forza muscolare e la massima potenza aerobica (VO2max). I campioni ematici ed i valori della composizione corporea saranno presi prima di iniziare il periodo di allenamento e dopo 12 settimane di allenamento. Gli stessi rilevamenti saranno effettuati dopo 6 settimane dall'interruzione dell'allenamento. Nei campioni ematici saranno quantificati i livelli di radicali liberi e le attività antiossidanti della superossido dismutasi e della catalasi. Inoltre, saranno valutate le concentrazioni del colesterolo, trigliceridi, LDL e HDL, quali indicatori di rischio per le CDV, e dell'osteocalcina sierica e della fosfatasi alcalina osso-specifica, tra quelli per l'osteoporosi. I risultati di questo progetto amplieranno la conoscenza circa la correlazione tra i markers studiati in donne post-menopausa sedentarie e quelle allenate. Inoltre, potranno indicar
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/12 → …

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.