Ambienti terapeutici per la riduzione del rischio psicosociale e la promozione dello sviluppo del Sè in Comunità Alloggio per minori.

Progetto: Research project

Dettagli progetto

Description

Ipotesi di fondo del progetto è che le Comunità Alloggio possano costituire un ambiente terapeutico e di cambiamento, capace di
- svolgere una funzione protettiva nei confronti dei bambini e degli adolescenti ospiti al loro interno
- promuovere il cambiamento nella definizione di sé e del significato che i minori ospiti attribuiscono alla propria condizione di svantaggio.

Tale obiettivo può essere realizzato attraverso la relazione con adulti significativi, in uno spazio quotidiano caratterizzato da routine condivise e da un clima relazionale in grado di ridurre la catena di reazioni negative sostenuta dalla prolungata esposizione a condizioni di rischio psicosociale e di eventi critici.
In relazione a tali presupposti, la ricerca si propone di indagare se e in che modo le case famiglia perseguono gli obiettivi definiti e mira a rilevare indicatori empirici del processo di cambiamento.
La ricerca è volta altresì a favorire la capacità di valutazione della qualità dei servizi offerti ai minori e la comprensione delle condizioni relazionali, organizzative ed educative necessarie perché la casa famiglia assolva efficacemente alle sue “funzioni protettive e di sviluppo”.

Layman's description

Obiettivi
La ricerca è volta a favorire la capacità di valutazione della qualità dei servizi offerti ai minori e la comprensione delle condizioni relazionali, organizzative ed educative necessarie perché la casa famiglia assolva efficacemente alle sue “funzioni protettive e di sviluppo”.
Sono in particolare oggetto di attenzione:
- L’ immagine di sé dei soggetti ospiti delle case famiglia
- la qualità delle loro relazioni con i pari, con la famiglia, con gli insegnanti
- l’evoluzione del cambiamento in relazione agli obiettivi proposti dall’èquipe degli educatori
- gli “atti professionali” effettuati dall’èquipe educativa per il raggiungimento degli obiettivi individuati.


Metodi
La ricerca sarà condotta con tre gruppi di minori, maschi e femmine tra gli otto ed i 15 anni, ospiti di tre Comunità Alloggio, complessivamente circa 20 soggetti.

Gli strumenti individuati per fornire delle “misure” sulle aree di indagine indicate sono:
- il TMA, Test Multidimensionale dell’Autostima, che propone un modello gerarchico dell’autostima, secondo cui varie dimensioni di questa sono interconnesse tra loro e contribuiscono alla formazione dell’autostima globale;
- il TRI, Test delle Relazioni Interpersonali, che valuta l’adattamento interpersonale del minore, attraverso l’esame delle relazioni con le persone maggiormente significative;
- Una Intervista Narrativa, che indaga diverse aree dell’esperienza di vita dei soggetti (area del sè, area del rapporto con la famiglia, area del rapporto con la casa-famiglia, area del rapporto con il sociale)
- Il Family Life Space, Disegno dello Spazio Simbolico di Vita Familiare, un test grafico-simbolico, di carattere proiettivo, che si basa sull’ipotesi che il modo in cui l’individuo rappresenta ed organizza graficamente il suo spazio di vita familiare, riflette gli aspetti principali del suo funzionamento psicologico.
- Una Griglia Di Osservazione, compilata dagli educatori, sul lavoro all’interno della Comunità, attraverso l’analisi di tre elementi:
1. la definizione degli obiettivi educativi fondamentali per i minori
2. l’individuazione di descrittori comportamentali che consentono di rilevare se un minore sta perseguendo gli obiettivi o meno
3. l’individuazione degli “atti professionali” compiuti dagli educatori per raggiungere gli obiettivi fissati.
Sui dati raccolti verranno saranno prodotte elaborazioni qualitative e quantitative e verranno utilizzati metodi statistici parametrici e non parametrici.
StatoAttivo
Data di inizio/fine effettiva1/1/05 → …

Fingerprint

Esplora i temi di ricerca toccati da questo progetto. Queste etichette sono generate sulla base dei riconoscimenti/sovvenzioni sottostanti. Insieme formano una fingerprint unica.