Laboratorio di Genetica Molecolare

Apparecchiatura/Struttura: Facility

    Description

    Caratterizzazione biomolecolare dei tumori rari ed eredofamiliari solidi (mammella, colon, NET, GIST).
    Analisi dei profili di espressione genica e dei miRNA in vitro e/o in campioni tissutali ed ematici. Analisi della variazione del numero di copie geniche (CNV) nei principali tumori solidi.
    Studi di ricerca traslazionale finalizzata a nuove strategie terapeutiche (farmacogenetica).
    La biopsia liquida come strumento dinamico per la valutazione della risposta al trattamento e dell’insorgenza di resistenza in pazienti affetti da tumore del polmone non a piccole cellule (NSCLC)
    La biopsia liquida per la valutazione della malattia minima residua nei pazienti affetti da carcinoma del colon-retto resecabile
    Analisi molecolare delle patologie oncoematologiche (disordini mieloproliferativi e leucemie mieloidi croniche).
    Sperimentazione in vitro su colture cellulari tumorali.
    Analisi di funzione dei microRNA in vitro.
    Isolamento e allestimento di colture cellulari primarie.
    Dosaggio di nuovi possibili biomarcatori nei principali campioni biologici.
    Analisi dei geni BRCA1/2 per l’identificazione della sindrome genetica della mammella e dell’ovaio (HBOC, hereditary breast and ovarian cancer)
    Analisi dei geni BRCA1/2 nelle pazienti con tumore dell’ovaio avanzato e del peritoneo ai fini del trattamento con farmaci inibitori di PARP
    Analisi di checkpoints immunitari nel sangue periferico di pazienti oncologici.
    Studio di una nuova popolazione di sferoidi di cellule staminali adipose (SASCs), caratterizzazione molecolare: analisi genomica e proteomica.
    Studio del ruolo immunomodulatorio di sferoidi di cellule staminali adipose nei trapianti compositi vascolarizzati: induzione della tolleranza immunologica e monitoraggio in vivo.
    Analisi e confronto tra le diverse sedi anatomiche di prelievo e tecniche di estrazione di cellule staminali da tessuto adiposo
    Isolamento di cellule staminali tumorali epiteliali allo scopo di testare nuove terapie antitumorali in vitro.
    Sviluppo di nuove tecnologie molecolari mediante l’utilizzo di ultrasuoni focalizzati.