Zoosemiotica 2.0. Forme e politiche dell'animalità

Research output: Book/ReportOther report

Abstract

Questo volume ha tre direzioni di discorso. Innanzitutto,un dialogo fra la semiotica e le altre discipline interessate agli studianimali: la filosofia, la filosofia del linguaggio e della mente, le scienze umanee sociali, le scienze cognitive e le neuroscienze. Non a caso molti degliinterventi contenuti in questo volume non sono di semiologi ma di filosofi,sociologi, antropologi, linguisti, filologi, letterati etc. In secondo luogo, unadiscussione interna alla semiotica, nel passaggio dalla zoosemiotica 1.0 (tradizionalmentepiù interessata ai linguaggi e alle forme di comunicazione dellediverse specie animali) alla zoosemiotica 2.0, di conserva con altri settori aprima vista opposti come la biosemiotica, da una parte, e la semiotica dellacultura, dall’altra. Infine, last but not least, il dissodamento di un campo empiricodi ricerca, ossia un lavoro di esplorazione critica della cultura sociale, a cacciadi fenomeni interessanti, o per meglio dire pertinenti alla nostra interrogazioneteorica ed epistemologica di fondo. Sul quale vale la pena di insistere.
Original languageEnglish
PublisherMuseo Pasqualino
Number of pages648
Publication statusPublished - 2017

Publication series

NameNUOVI QUADERNI DEL CIRCOLO SEMIOLOGICO SICILIANO

Cite this