Un difficile compromesso fra potere centrale e autorità locali: la cavalleria leggera siciliana nei primi anni del Seicento

Research output: Chapter in Book/Report/Conference proceedingChapter

Abstract

Il saggio analizza le implicazioni politiche e sociali dell'istituzione della Cavalleria leggera nel regno di Sicilia. In particolare, l'attenzione è rivolta alle dinamiche di contrattazione che intercorsero fra l'aristocrazia del regno, il viceré e la Corona per ridefinirne l'organizzazione e ottenere lo scioglimento
Original languageItalian
Title of host publicationIl Seicento allo Specchio
Pages425-438
Number of pages14
Publication statusPublished - 2011

Cite this