SENTIRE BENE PER ALLENARE LA MENTE

Ligia Juliana Dominguez Rodriguez, Mario Barbagallo, Florenza Inzerillo, Floriana Cocita, Laura Vernuccio, Roberta Alcamo, Tommaso Pastorello, Valentino Culotta, Viviana Giammanco

Research output: Contribution to conferenceOtherpeer-review

Abstract

L’ipoacusia negli anziani rappresenta un fattore in grado di contribuire alla compromissione delle facoltà cognitive. I deficit delle funzioni sensitive, diminuendo la riserva funzionale di ogni individuo, rendono il soggetto anziano ancora più esposto all’insorgenza e alla progressione del decadimento cognitivo; è stato dimostrato come le persone affette da sordità di grado lieve, mode-rato e grave abbiano rispettivamente una possibilità di 2, 3 e 5 volte maggiore di sviluppare un deterioramento delle funzioni cognitive rispetto a soggetti normoudenti. Nell’ambito del nostro ambulatorio C.D.C.D., ex U.V.A. n°6, durante quest’anno accademico 2015-2016 abbiamo avuto l’occasione di essere i referenti del pro-getto “SENTIRE BENE PER ALLENARE LA MENTE” in collaborazione con l’ambulatorio di Otorinolaringoiatria e Audiologia dell’Istituto di Medicina del Lavoro. Il pro-getto prevede la fornitura e l’applicazione di apparecchi acustici, tramite SSN, ad un campione di soggetti adulti ipoacusici ai quali è stato diagnosticato un declino cognitivo lieve-moderato.
Original languageItalian
Pages101-102
Number of pages2
Publication statusPublished - 2016

Cite this