Ruska Jorjoliani, “La tua presenza è come una città”

Research output: Other contribution

Abstract

La tua presenza è come una città è il titolo del primo romanzo di Ruska Jorjoliani, pubblicato nella collana sedicigiugno della casa editrice indipendente palermitana Corrimano Edizioni (dicembre 2015). Ruska Jorjoliani è una scrittrice georgiana naturalizzata italiana: nata a Mestia nel 1985, all’età di 6 anni approda insieme ad altri bambini, dotati come lei del visto turistico della durata di tre mesi, a Palermo in occasione di una campagna lanciata proprio dalla città siciliana per ospitare in famiglia quei protagonisti inermi inconsapevolmente coinvolti nella pulizia etnica che, alla fine dell’Impero sovietico, aveva colpito la Georgia e l’Abcasia. Ruska Jorjoliani non è dunque una migrante strictu sensu, non soltanto perché trova una amministrazione disposta ad accoglierla, ma anche perché trova in chi la ospita la sua seconda famiglia; è così che decide di tornare periodicamente a Palermo, dove si trasferirà nel 2007 per seguire gli studi in Filosofia e dove, due anni dopo, vincerà il suo primo premio letterario, “Mondello giovani Sms-poesia”, per i versi dedicati a Dino Campana.
Original languageItalian
Publication statusPublished - 2016

Cite this

@misc{74ea09d8e2b942499c752eca07895091,
title = "Ruska Jorjoliani, “La tua presenza {\`e} come una citt{\`a}”",
abstract = "La tua presenza {\`e} come una citt{\`a} {\`e} il titolo del primo romanzo di Ruska Jorjoliani, pubblicato nella collana sedicigiugno della casa editrice indipendente palermitana Corrimano Edizioni (dicembre 2015). Ruska Jorjoliani {\`e} una scrittrice georgiana naturalizzata italiana: nata a Mestia nel 1985, all’et{\`a} di 6 anni approda insieme ad altri bambini, dotati come lei del visto turistico della durata di tre mesi, a Palermo in occasione di una campagna lanciata proprio dalla citt{\`a} siciliana per ospitare in famiglia quei protagonisti inermi inconsapevolmente coinvolti nella pulizia etnica che, alla fine dell’Impero sovietico, aveva colpito la Georgia e l’Abcasia. Ruska Jorjoliani non {\`e} dunque una migrante strictu sensu, non soltanto perch{\'e} trova una amministrazione disposta ad accoglierla, ma anche perch{\'e} trova in chi la ospita la sua seconda famiglia; {\`e} cos{\`i} che decide di tornare periodicamente a Palermo, dove si trasferir{\`a} nel 2007 per seguire gli studi in Filosofia e dove, due anni dopo, vincer{\`a} il suo primo premio letterario, “Mondello giovani Sms-poesia”, per i versi dedicati a Dino Campana.",
author = "Natalia Librizzi",
year = "2016",
language = "Italian",
type = "Other",

}

TY - GEN

T1 - Ruska Jorjoliani, “La tua presenza è come una città”

AU - Librizzi, Natalia

PY - 2016

Y1 - 2016

N2 - La tua presenza è come una città è il titolo del primo romanzo di Ruska Jorjoliani, pubblicato nella collana sedicigiugno della casa editrice indipendente palermitana Corrimano Edizioni (dicembre 2015). Ruska Jorjoliani è una scrittrice georgiana naturalizzata italiana: nata a Mestia nel 1985, all’età di 6 anni approda insieme ad altri bambini, dotati come lei del visto turistico della durata di tre mesi, a Palermo in occasione di una campagna lanciata proprio dalla città siciliana per ospitare in famiglia quei protagonisti inermi inconsapevolmente coinvolti nella pulizia etnica che, alla fine dell’Impero sovietico, aveva colpito la Georgia e l’Abcasia. Ruska Jorjoliani non è dunque una migrante strictu sensu, non soltanto perché trova una amministrazione disposta ad accoglierla, ma anche perché trova in chi la ospita la sua seconda famiglia; è così che decide di tornare periodicamente a Palermo, dove si trasferirà nel 2007 per seguire gli studi in Filosofia e dove, due anni dopo, vincerà il suo primo premio letterario, “Mondello giovani Sms-poesia”, per i versi dedicati a Dino Campana.

AB - La tua presenza è come una città è il titolo del primo romanzo di Ruska Jorjoliani, pubblicato nella collana sedicigiugno della casa editrice indipendente palermitana Corrimano Edizioni (dicembre 2015). Ruska Jorjoliani è una scrittrice georgiana naturalizzata italiana: nata a Mestia nel 1985, all’età di 6 anni approda insieme ad altri bambini, dotati come lei del visto turistico della durata di tre mesi, a Palermo in occasione di una campagna lanciata proprio dalla città siciliana per ospitare in famiglia quei protagonisti inermi inconsapevolmente coinvolti nella pulizia etnica che, alla fine dell’Impero sovietico, aveva colpito la Georgia e l’Abcasia. Ruska Jorjoliani non è dunque una migrante strictu sensu, non soltanto perché trova una amministrazione disposta ad accoglierla, ma anche perché trova in chi la ospita la sua seconda famiglia; è così che decide di tornare periodicamente a Palermo, dove si trasferirà nel 2007 per seguire gli studi in Filosofia e dove, due anni dopo, vincerà il suo primo premio letterario, “Mondello giovani Sms-poesia”, per i versi dedicati a Dino Campana.

UR - http://hdl.handle.net/10447/246539

UR - http://www.lospecchiodicarta.it/2016/12/25/ruska-jorjoliani-la-tua-presenza-e-come-una-citta/

M3 - Other contribution

ER -