Orientarsi nel mondo. A proposito di intuizione ed emotività

Research output: Contribution to journalArticle

Abstract

Stare al mondo è vicenda complessa. La possibilità di orientarsi nel mondo implica, infatti, reattività, immediatezza, sollecitudine, ma, ad un tempo, riflessione, meditazione, giudizio. Richiede l'applicazione indisturbata di automatismi e, insieme, la capacità di interromperne il corso con scelte consapevoli. Talvolta risulta essenziale prestare obbedienza cieca e quel che sentiamo e pensiamo in prima battuta, talvolta si rivela altrettanto decisivo resistere alla tentazione quotidiana di acquietarci sui pensieri, le sensazioni, le credenze che ci sono più familiari, ma che in determinati contesti possono farci perdere il contatto con una realtà che ci sorprende e ci chiede nuovi strumenti d'approccio.
Original languageItalian
Pages (from-to)391-394
Number of pages4
JournalGIORNALE DI METAFISICA
Volume2/2017
Publication statusPublished - 2017

Cite this