Malattia, attività lavorativa a favore di terzi e giusta causa di licenziamento.

Research output: Contribution to journalArticlepeer-review

Abstract

il saggio affronta i rapporti tra la malattia e le diverse cause di licenziamento. In una recente pronuncia, la Corte di Cassazione ha preso posizione circa l'illegittimità del licenziamento intimato al dipendente che – in assenza dal lavoro per malattia – abbia poi reso, seppur per un breve periodo, una prestazione lavorativa in favore di un altro dipendente. L'articolo analizza i presupposti affinché l'istituto della malattia nel rapporto di lavoro subordinato possa sospendere gli obblighi del lavoratore subordinato e affinché lo svolgimento di un'attività lavorativa nel corso di tale periodo possa determinare il recesso per giusta causa.
Original languageItalian
Pages (from-to)2437-2444
Number of pages8
JournalGIURISPRUDENZA ITALIANA
Publication statusPublished - 2015

Cite this