L’unificazione della segnaletica stradale verticale nell’ambito dell’Unione Europea: un’applicazione ai segnali di pericolo

    Research output: Contribution to journalArticlepeer-review

    Abstract

    La presente memoria illustra la metodologia ed i risultati di un’attività di ricerca finalizzata a studiare il problema dell’unificazione europea dei sistemi di segnaletica stradale verticale, la quale rappresenta uno dei presupposti fondamentali per favorire la crescita dei livelli di efficienza e sicurezza della mobilità delle persone e delle merci in ambito UE. Nella prima fase di tale studio, i cui risultati sono riportati in questo articolo, l’attenzione è stata focalizzata sui cartelli stradali di pericolo, utilizzando una base dati relativa a 19 Stati membri dell’Unione Europea. I set di segnali di pericolo di questi Paesi sono stati confrontati tramite un’analisi a molti criteri, basata su tre aspetti fondamentali: il costo di installazione dei nuovi cartelli nei differenti contesti territoriali, l’impegno richiesto agli utenti per apprendere il significato dei nuovi pannelli segnaletici e, infine, l’efficacia della segnaletica.This paper describes methodology and outcomes of a research activity to investigate the problem of standardizing road signs in the European Union, so as to improve mobility of passengers and freight, in terms of efficiency and safety. In the first stage of this study, whose results are reported below, research activities focused on danger signals, employing a data set relating to 19 EU member states. The set of danger signs of these countries were compared through a multiple criteria analysis, based on the following aspects: the cost of installing new signs, the effort required to learn new signals and their effectiveness in transmitting messages for road users.
    Original languageEnglish
    Pages (from-to)12-22
    Number of pages11
    JournalT&T. TRASPORTI E TERRITORIO
    Volume“T&T Trasporti e Territorio” – Anno 2010, n°1
    Publication statusPublished - 2010

    Cite this