Le sezioni unite chiariscono ciò che doveva essere chiaro dal 1996: l'autorità della quale si abusa può essere anche quella privata. Ma poi vanno oltre.

Research output: Contribution to journalArticlepeer-review

Abstract

L'autore approfondisce la decisione delle sezioni unite della Cassazione, secondo le quali l’abuso di autorità cui si riferisce l’art. 609-bis, comma primo, cod. pen. presuppone una posizione di preminenza, anche di fatto e di natura privata, che l’agente strumentalizza per costringere il soggetto passivo a compiere o subire atti sessuali.
Original languageItalian
Pages (from-to)28-31
Number of pages4
JournalIL FORO ITALIANO
Publication statusPublished - 2021

Cite this