Le parentele tra città in Tucidide

Research output: Chapter in Book/Report/Conference proceedingChapter

Abstract

Si esaminano i passi più significativi delle Storie di Tucidide in cui compaiono i termini di syngeneia e di oikeiotes per esprimere i rapporti di parentela tra città o popoli. Se ne ricava la conclusione che per lo storico ateniese i due termini avevano un'accezione differente, indicando il primo i rapporti tra genti ritenute discendenti dal medesimo capostipite mitico, e il secondo i rapporti di stretta familiarità stabiliti tra città di origine etnica differente, come nel caso di Camarina e Atene. Tucidide non rinnega il valore atavico della consanguineità ma mette in evidenza attraverso le scelte lessicali il carattere propagandistico di alcuni appelli alle parentele etniche sfruttati all'epoca dello scontro fra Atene e Sparta.
Original languageItalian
Title of host publicationSalvare le poleis, costruire la concordia, progettare la pace
Pages489-519
Number of pages31
Publication statusPublished - 2012

Cite this