La tutela della vittima mediante gli strumenti precautelari: tra arresto in flagranza e allontanamento d'urgenza dalla casa familiare

Research output: Chapter in Book/Report/Conference proceedingChapter

Abstract

Ai fini della tutela della vittima, il legislatore ha apprestato un sistema articolato, che consente l'applicazione di misure non soltanto cautelari, ma anche precautelari. Soffermandosi su queste ultime, l'Autore evidenzia i peculiari aspetti dei provvedimenti che - per i casi di violenza domestica o nelle relazioni affettive - implicano l'allontanamento d'urgenza dalla casa familiare e il divieto di avvicinarsi ai luoghi frequentati dalla persona offesa: oggetto di particolare attenzione sono gli aspetti relativi al "dialogo" tra le autorità procedenti e l'offeso, quelli concernenti i rapporti tra le fattispecie più immediatamente interessate e l'ipotesi di arresto, nonché le incertezze interpretative sul concetto di "flagranza" nel reato. Sullo sfondo si pone la considerazione del difficile bilanciamento tra tutela della vittima e rispetto delle garanzie dell'indagato.
Original languageItalian
Title of host publicationVittime di reato e sistema penale. La ricerca di nuovi equilibri
Pages401-417
Number of pages17
Publication statusPublished - 2017

Publication series

NamePROCEDURA PENALE. NUOVI ITINERARI

Cite this