La letteratura didattico-religiosa tra Occitania e Catalogna: nuove prospettive sui contesti traduttivi dell’Evangelium Nicodemi

Research output: Contribution to conferenceOther

Abstract

Che la letteratura didattico-religiosa costituisca una sorta di fil rouge culturale tra Occitania e Catalogna tra XI e XIII secolo, è un dato noto e messo in luce già nel 1987 da Stefano Maria Cingolani in un suo intervento di sintesi presentato al congresso di Torino dell’AIEO. A distanza di quasi trent’anni, il presente intervento intende approfondire alcuni punti della quaestio sulla base del successo dell’apocrifo Vangelo di Nicodemo in area catalana e occitana, delle traduzioni-adattamenti cui è stato sottoposto, delle altre fonti con cui viene accorpato e dei contesti manoscritti miscellanei in cui compare
Original languageItalian
Pages505-513
Number of pages9
Publication statusPublished - 2017

Cite this