Introduzione alla lettura di Paolo Di Paolo

Research output: Other contribution

Abstract

[automatically translated] In Writing is a sleight of hand (2010) Paolo Di Paolo reiterates how important the actual or ideal dialogue with other writers from the assumption that the "conversation is a particular form of hermeneutics of stress, in which you make of the other questions because the are you doing to yourself again, "and notes that he feels particularly drawn to those" writers who have made the relationship with the lived their key human experience survey ". Retracing the key moments of his narrative, from As an island. Traveling with Lalla Romano (2006) in the night Tell me where I was born (2008) Where were you all (2011) Get up to so much life (2013), seems to access crucial scans of a personal journey of training,
Original languageItalian
Number of pages2
Publication statusPublished - 2014

Cite this

Introduzione alla lettura di Paolo Di Paolo. / La Monaca, Donatella.

2 p. 2014.

Research output: Other contribution

@misc{e210e78dacde4583b7a0da5bf1a35cad,
title = "Introduzione alla lettura di Paolo Di Paolo",
abstract = "In Scrivere {\`e} un gioco di prestigio (2010) Paolo Di Paolo ribadisce quanto sia fondamentale il dialogo reale o ideale con altri scrittori muovendo dall’assunto che la “conversazione sia una forma particolare di ermeneutica della sollecitazione, nella quale fai delle domande agli altri perch{\`e} le stai facendo a te stesso” e, ancora, rileva come si senta particolarmente attratto da quegli “scrittori che hanno fatto del rapporto con il vissuto la loro chiave di indagine dell’esperienza umana”. Ripercorrendo le fasi salienti del suo percorso narrativo, da Come un’isola. Viaggio con Lalla Romano (2006) a Raccontami la notte in cui sono nato (2008) a Dove eravate tutti (2011) sino a Mandami tanta vita (2013), sembra di accedere alle scansioni cruciali di un personale itinerario di formazione che, intorno alla centralit{\`a} dello snodo adolescenza- et{\`a} adulta, intesse una sorta di dialogo tra le et{\`a} della vita individuale e il loro intersecarsi con lo scorrere della storia del mondo.",
keywords = "Conversazione, formazione, romanzo, scrittura",
author = "{La Monaca}, Donatella",
year = "2014",
language = "Italian",
type = "Other",

}

TY - GEN

T1 - Introduzione alla lettura di Paolo Di Paolo

AU - La Monaca, Donatella

PY - 2014

Y1 - 2014

N2 - In Scrivere è un gioco di prestigio (2010) Paolo Di Paolo ribadisce quanto sia fondamentale il dialogo reale o ideale con altri scrittori muovendo dall’assunto che la “conversazione sia una forma particolare di ermeneutica della sollecitazione, nella quale fai delle domande agli altri perchè le stai facendo a te stesso” e, ancora, rileva come si senta particolarmente attratto da quegli “scrittori che hanno fatto del rapporto con il vissuto la loro chiave di indagine dell’esperienza umana”. Ripercorrendo le fasi salienti del suo percorso narrativo, da Come un’isola. Viaggio con Lalla Romano (2006) a Raccontami la notte in cui sono nato (2008) a Dove eravate tutti (2011) sino a Mandami tanta vita (2013), sembra di accedere alle scansioni cruciali di un personale itinerario di formazione che, intorno alla centralità dello snodo adolescenza- età adulta, intesse una sorta di dialogo tra le età della vita individuale e il loro intersecarsi con lo scorrere della storia del mondo.

AB - In Scrivere è un gioco di prestigio (2010) Paolo Di Paolo ribadisce quanto sia fondamentale il dialogo reale o ideale con altri scrittori muovendo dall’assunto che la “conversazione sia una forma particolare di ermeneutica della sollecitazione, nella quale fai delle domande agli altri perchè le stai facendo a te stesso” e, ancora, rileva come si senta particolarmente attratto da quegli “scrittori che hanno fatto del rapporto con il vissuto la loro chiave di indagine dell’esperienza umana”. Ripercorrendo le fasi salienti del suo percorso narrativo, da Come un’isola. Viaggio con Lalla Romano (2006) a Raccontami la notte in cui sono nato (2008) a Dove eravate tutti (2011) sino a Mandami tanta vita (2013), sembra di accedere alle scansioni cruciali di un personale itinerario di formazione che, intorno alla centralità dello snodo adolescenza- età adulta, intesse una sorta di dialogo tra le età della vita individuale e il loro intersecarsi con lo scorrere della storia del mondo.

KW - Conversazione

KW - formazione

KW - romanzo

KW - scrittura

UR - http://hdl.handle.net/10447/101033

UR - http://www.lospecchiodicarta.it

M3 - Other contribution

ER -