Influenza dei Fenomeni Attritivi nella Risposta Strutturale di Colonne in c.a. Rinforzate con Incamiciatura in Acciaio: Confronto numerico-sperimentale e Predizione Analitica della Capacità

Research output: Contribution to conferenceOther

Abstract

L'incamiciatura metallica di pilastri in c.a. mediante angolari e calastrelli (steel jacketing) è una tecnica comunemente adottata, per migliorare la capacità resistente e deformativa di edifici esistenti. Nel caso in cui gli angolari non siano direttamente posti in contatto con le zone nodali (in corrispondenza di travi e solai), la definizione del modello computazionale della sezione trasversale deve essere gestita con cautela poiché differente è il regime di trasferimento degli sforzi che si instaura. Nel caso di applicazione di uno strato intermedio di malta fra acciaio e calcestruzzo, l'effettiva capacità di carico degli angolari è funzione della pressione di laterale confinamento, della la coesione e del coefficiente di attrito fra i materiali. L'attribuzione di tali parametri meccanici non è immediata e la definizione del modello computazionale richiede accorgimenti specifici. Il presente studio è dedicato all'implementazione di un modello numerico per le sezioni in c.a. rinforzate, includente gli effetti dell'interazione attritiva di interfaccia. Il modello è calibrato e validato attraverso il confronto con i risultati di una campagna sperimentale su campioni di colonne rinforzate soggette a compressione e pressoflessione. Sulla base dei risultati viene infine proposta una procedura analitica semplificata per la definizione dei domini di resistenza delle sezioni rinforzate, fornendo i parametri di taratura del legame stress-block per il calcestruzzo
Original languageItalian
Number of pages8
Publication statusPublished - 2015

Cite this

@conference{578fba5e50d0499dab4f0ce7bb1ae0c2,
title = "Influenza dei Fenomeni Attritivi nella Risposta Strutturale di Colonne in c.a. Rinforzate con Incamiciatura in Acciaio: Confronto numerico-sperimentale e Predizione Analitica della Capacit{\`a}",
abstract = "L'incamiciatura metallica di pilastri in c.a. mediante angolari e calastrelli (steel jacketing) {\`e} una tecnica comunemente adottata, per migliorare la capacit{\`a} resistente e deformativa di edifici esistenti. Nel caso in cui gli angolari non siano direttamente posti in contatto con le zone nodali (in corrispondenza di travi e solai), la definizione del modello computazionale della sezione trasversale deve essere gestita con cautela poich{\'e} differente {\`e} il regime di trasferimento degli sforzi che si instaura. Nel caso di applicazione di uno strato intermedio di malta fra acciaio e calcestruzzo, l'effettiva capacit{\`a} di carico degli angolari {\`e} funzione della pressione di laterale confinamento, della la coesione e del coefficiente di attrito fra i materiali. L'attribuzione di tali parametri meccanici non {\`e} immediata e la definizione del modello computazionale richiede accorgimenti specifici. Il presente studio {\`e} dedicato all'implementazione di un modello numerico per le sezioni in c.a. rinforzate, includente gli effetti dell'interazione attritiva di interfaccia. Il modello {\`e} calibrato e validato attraverso il confronto con i risultati di una campagna sperimentale su campioni di colonne rinforzate soggette a compressione e pressoflessione. Sulla base dei risultati viene infine proposta una procedura analitica semplificata per la definizione dei domini di resistenza delle sezioni rinforzate, fornendo i parametri di taratura del legame stress-block per il calcestruzzo",
author = "Giuseppe Campione and Liborio Cavaleri and Ferrotto, {Marco Filippo} and Maurizio Papia",
year = "2015",
language = "Italian",

}

TY - CONF

T1 - Influenza dei Fenomeni Attritivi nella Risposta Strutturale di Colonne in c.a. Rinforzate con Incamiciatura in Acciaio: Confronto numerico-sperimentale e Predizione Analitica della Capacità

AU - Campione, Giuseppe

AU - Cavaleri, Liborio

AU - Ferrotto, Marco Filippo

AU - Papia, Maurizio

PY - 2015

Y1 - 2015

N2 - L'incamiciatura metallica di pilastri in c.a. mediante angolari e calastrelli (steel jacketing) è una tecnica comunemente adottata, per migliorare la capacità resistente e deformativa di edifici esistenti. Nel caso in cui gli angolari non siano direttamente posti in contatto con le zone nodali (in corrispondenza di travi e solai), la definizione del modello computazionale della sezione trasversale deve essere gestita con cautela poiché differente è il regime di trasferimento degli sforzi che si instaura. Nel caso di applicazione di uno strato intermedio di malta fra acciaio e calcestruzzo, l'effettiva capacità di carico degli angolari è funzione della pressione di laterale confinamento, della la coesione e del coefficiente di attrito fra i materiali. L'attribuzione di tali parametri meccanici non è immediata e la definizione del modello computazionale richiede accorgimenti specifici. Il presente studio è dedicato all'implementazione di un modello numerico per le sezioni in c.a. rinforzate, includente gli effetti dell'interazione attritiva di interfaccia. Il modello è calibrato e validato attraverso il confronto con i risultati di una campagna sperimentale su campioni di colonne rinforzate soggette a compressione e pressoflessione. Sulla base dei risultati viene infine proposta una procedura analitica semplificata per la definizione dei domini di resistenza delle sezioni rinforzate, fornendo i parametri di taratura del legame stress-block per il calcestruzzo

AB - L'incamiciatura metallica di pilastri in c.a. mediante angolari e calastrelli (steel jacketing) è una tecnica comunemente adottata, per migliorare la capacità resistente e deformativa di edifici esistenti. Nel caso in cui gli angolari non siano direttamente posti in contatto con le zone nodali (in corrispondenza di travi e solai), la definizione del modello computazionale della sezione trasversale deve essere gestita con cautela poiché differente è il regime di trasferimento degli sforzi che si instaura. Nel caso di applicazione di uno strato intermedio di malta fra acciaio e calcestruzzo, l'effettiva capacità di carico degli angolari è funzione della pressione di laterale confinamento, della la coesione e del coefficiente di attrito fra i materiali. L'attribuzione di tali parametri meccanici non è immediata e la definizione del modello computazionale richiede accorgimenti specifici. Il presente studio è dedicato all'implementazione di un modello numerico per le sezioni in c.a. rinforzate, includente gli effetti dell'interazione attritiva di interfaccia. Il modello è calibrato e validato attraverso il confronto con i risultati di una campagna sperimentale su campioni di colonne rinforzate soggette a compressione e pressoflessione. Sulla base dei risultati viene infine proposta una procedura analitica semplificata per la definizione dei domini di resistenza delle sezioni rinforzate, fornendo i parametri di taratura del legame stress-block per il calcestruzzo

UR - http://hdl.handle.net/10447/232894

M3 - Other

ER -