Giorgio Vasari a Palazzo Abatellis. Percorsi del Rinascimento in Sicilia

Research output: Book/ReportOther report

Abstract

[automatically translated] The exhibition is part of the celebrations for the 500th anniversary of the birth of Giorgio Vasari (1511-2011), an event which, in the course of the year, has been the subject of numerous Italian and international cultural events. The initiative is a collaboration between the Central Library of the Sicilian Region "A. Bombace", the "ball" of the Department of Architecture of the University of Palermo, and the Interdisciplinary Regional Gallery, an institution that holds the prestigious Palazzo Abatellis, two large paintings on wood by Vasari, forming the curved side panels of the triptych of the "Fall of manna" built in 1545 for the refectory of Santa Maria di Monte Oliveto in Naples. The lunettes Vasari, on permanent show since 2009 but still almost completely unknown to scholars and the public for the occasion were relocated according to the original dimensional relationships with the lost center console and placed in connection with the preparatory drawing of the same Vasari, now kept at the 'Ecole nationale superieure des beaux-arts in Paris. The analytical path, which has also benefited from the valuable contribution of Claudia Conforti, the most authoritative scholars artist from Arezzo, and technical expertise Lapis Cultural Association, was carried out according to three themes related to the multifaceted Vasari's activity and to the cultural context: painting and drawing art, literature, architecture. The pictorial and graphic heritage of the Gallery,
Original languageItalian
Number of pages95
Publication statusPublished - 2011

Publication series

NameFRAMMENTI DI STORIA E ARCHITETTURA-D (DOCUMENTI)

Cite this

Piazza, S. (2011). Giorgio Vasari a Palazzo Abatellis. Percorsi del Rinascimento in Sicilia. (FRAMMENTI DI STORIA E ARCHITETTURA-D (DOCUMENTI)).

Giorgio Vasari a Palazzo Abatellis. Percorsi del Rinascimento in Sicilia. / Piazza, Stefano.

2011. 95 p. (FRAMMENTI DI STORIA E ARCHITETTURA-D (DOCUMENTI)).

Research output: Book/ReportOther report

Piazza, S 2011, Giorgio Vasari a Palazzo Abatellis. Percorsi del Rinascimento in Sicilia. FRAMMENTI DI STORIA E ARCHITETTURA-D (DOCUMENTI).
Piazza S. Giorgio Vasari a Palazzo Abatellis. Percorsi del Rinascimento in Sicilia. 2011. 95 p. (FRAMMENTI DI STORIA E ARCHITETTURA-D (DOCUMENTI)).
Piazza, Stefano. / Giorgio Vasari a Palazzo Abatellis. Percorsi del Rinascimento in Sicilia. 2011. 95 p. (FRAMMENTI DI STORIA E ARCHITETTURA-D (DOCUMENTI)).
@book{1f0807721c894b6287325c3391ab684e,
title = "Giorgio Vasari a Palazzo Abatellis. Percorsi del Rinascimento in Sicilia",
abstract = "La mostra si inserisce nell'ambito delle celebrazioni per i 500 anni della nascita di Giorgio Vasari (1511-2011), ricorrenza che, nel corso dell'anno, {\`e} stata oggetto di numerosi eventi culturali italiani e internazionali. L'iniziativa nasce dalla collaborazione tra la Biblioteca Centrale della Regione siciliana {"}A. Bombace{"}, la sezione {"}Sfera{"} del Dipartimento di Architettura dell'Universit{\`a} degli Studi di Palermo, e la Galleria Interdisciplinare Regionale della Sicilia, istituzione che custodisce, nella prestigiosa sede di Palazzo Abatellis, due grandi dipinti su tavola di Vasari, costituenti le ricurve parti laterali del trittico della {"}Caduta della manna{"} realizzato nel 1545 per il refettorio di Santa Maria di Monteoliveto a Napoli. Le lunette vasariane, esposte in modo permanente dal 2009 ma ancora quasi del tutto sconosciute a studiosi e pubblico, per l'occasione sono state ricollocate secondo gli originali rapporti dimensionali con il perduto quadro centrale e poste in relazione con il disegno preparatorio dello stesso Vasari, oggi custodito presso l'Ecole nationale superieure des beaux-arts di Parigi. Il percorso analitico, che si {\`e} avvalso anche del prezioso contributo di Claudia Conforti, tra le pi{\`u} autorevoli studiose dell'artista aretino, e delle competenze tecniche dell'Associazione culturale LapiS, {\`e} stato svolto secondo tre tematiche connesse alla poliedrica attivit{\`a} vasariana e al suo contesto culturale: la pittura e l'arte del disegno, la produzione letteraria, l'architettura. Al patrimonio pittorico e grafico della Galleria, riconducibile a quella che lo stesso Vasari definisce «maniera moderna», sono stati quindi associati preziosi volumi a stampa, a partire dalla rara edizione del 1568 delle {"}Vite de' pi{\`u} eccellenti architetti, pittori e scultori italiani{"}, e pannelli illustrativi riferiti a opere siciliane di architetti e scultori citati nelle {"}Vite{"} vasariane, costituenti alcune pregnanti testimonianze del Rinascimento in Sicilia",
keywords = "Vasari; Rinascimento; Sicilia",
author = "Stefano Piazza",
year = "2011",
language = "Italian",
isbn = "978-88-89440-73-5",
series = "FRAMMENTI DI STORIA E ARCHITETTURA-D (DOCUMENTI)",

}

TY - BOOK

T1 - Giorgio Vasari a Palazzo Abatellis. Percorsi del Rinascimento in Sicilia

AU - Piazza, Stefano

PY - 2011

Y1 - 2011

N2 - La mostra si inserisce nell'ambito delle celebrazioni per i 500 anni della nascita di Giorgio Vasari (1511-2011), ricorrenza che, nel corso dell'anno, è stata oggetto di numerosi eventi culturali italiani e internazionali. L'iniziativa nasce dalla collaborazione tra la Biblioteca Centrale della Regione siciliana "A. Bombace", la sezione "Sfera" del Dipartimento di Architettura dell'Università degli Studi di Palermo, e la Galleria Interdisciplinare Regionale della Sicilia, istituzione che custodisce, nella prestigiosa sede di Palazzo Abatellis, due grandi dipinti su tavola di Vasari, costituenti le ricurve parti laterali del trittico della "Caduta della manna" realizzato nel 1545 per il refettorio di Santa Maria di Monteoliveto a Napoli. Le lunette vasariane, esposte in modo permanente dal 2009 ma ancora quasi del tutto sconosciute a studiosi e pubblico, per l'occasione sono state ricollocate secondo gli originali rapporti dimensionali con il perduto quadro centrale e poste in relazione con il disegno preparatorio dello stesso Vasari, oggi custodito presso l'Ecole nationale superieure des beaux-arts di Parigi. Il percorso analitico, che si è avvalso anche del prezioso contributo di Claudia Conforti, tra le più autorevoli studiose dell'artista aretino, e delle competenze tecniche dell'Associazione culturale LapiS, è stato svolto secondo tre tematiche connesse alla poliedrica attività vasariana e al suo contesto culturale: la pittura e l'arte del disegno, la produzione letteraria, l'architettura. Al patrimonio pittorico e grafico della Galleria, riconducibile a quella che lo stesso Vasari definisce «maniera moderna», sono stati quindi associati preziosi volumi a stampa, a partire dalla rara edizione del 1568 delle "Vite de' più eccellenti architetti, pittori e scultori italiani", e pannelli illustrativi riferiti a opere siciliane di architetti e scultori citati nelle "Vite" vasariane, costituenti alcune pregnanti testimonianze del Rinascimento in Sicilia

AB - La mostra si inserisce nell'ambito delle celebrazioni per i 500 anni della nascita di Giorgio Vasari (1511-2011), ricorrenza che, nel corso dell'anno, è stata oggetto di numerosi eventi culturali italiani e internazionali. L'iniziativa nasce dalla collaborazione tra la Biblioteca Centrale della Regione siciliana "A. Bombace", la sezione "Sfera" del Dipartimento di Architettura dell'Università degli Studi di Palermo, e la Galleria Interdisciplinare Regionale della Sicilia, istituzione che custodisce, nella prestigiosa sede di Palazzo Abatellis, due grandi dipinti su tavola di Vasari, costituenti le ricurve parti laterali del trittico della "Caduta della manna" realizzato nel 1545 per il refettorio di Santa Maria di Monteoliveto a Napoli. Le lunette vasariane, esposte in modo permanente dal 2009 ma ancora quasi del tutto sconosciute a studiosi e pubblico, per l'occasione sono state ricollocate secondo gli originali rapporti dimensionali con il perduto quadro centrale e poste in relazione con il disegno preparatorio dello stesso Vasari, oggi custodito presso l'Ecole nationale superieure des beaux-arts di Parigi. Il percorso analitico, che si è avvalso anche del prezioso contributo di Claudia Conforti, tra le più autorevoli studiose dell'artista aretino, e delle competenze tecniche dell'Associazione culturale LapiS, è stato svolto secondo tre tematiche connesse alla poliedrica attività vasariana e al suo contesto culturale: la pittura e l'arte del disegno, la produzione letteraria, l'architettura. Al patrimonio pittorico e grafico della Galleria, riconducibile a quella che lo stesso Vasari definisce «maniera moderna», sono stati quindi associati preziosi volumi a stampa, a partire dalla rara edizione del 1568 delle "Vite de' più eccellenti architetti, pittori e scultori italiani", e pannelli illustrativi riferiti a opere siciliane di architetti e scultori citati nelle "Vite" vasariane, costituenti alcune pregnanti testimonianze del Rinascimento in Sicilia

KW - Vasari; Rinascimento; Sicilia

UR - http://hdl.handle.net/10447/73709

M3 - Other report

SN - 978-88-89440-73-5

T3 - FRAMMENTI DI STORIA E ARCHITETTURA-D (DOCUMENTI)

BT - Giorgio Vasari a Palazzo Abatellis. Percorsi del Rinascimento in Sicilia

ER -