Forme di coesistenza. Il design antropologico di Giulia Capasso

Research output: Contribution to journalArticlepeer-review

Abstract

Partendo dal concetto di coesistenza rappresentato da Giulia Capasso negli scatti del suo lavoro "COEXISTENCE. La botanica dei corpi", l'articolo insiste sul potere che hanno le immagini d mettere in forma e comunicare pensiero critico più di mille parole. L’importanza educativa del reportage di Capasso consiste nel mettere in evidenza, attraverso l’analogia formale, il legame tra nature, culture e architetture diverse all’interno di uno stesso ambiente, nella fattispecie Palermo, che diviene modello storico-geografico e antropologico particolare al quale guardare per pensare alla coesistenza come a una realtà presente e possibile a livello universale. L'insegnamento che se ne trae è di natura formale, dialettica e antropologica tale da porre bene in evidenza come solo la mutua dipendenza, la tolleranza e, quindi, la coesistenza possono essere basi solide per una società più umana.
Original languageItalian
Number of pages0
JournalDIALOGHI MEDITERRANEI
Publication statusPublished - 2019

Cite this