Contratto di deposito

Research output: Chapter in Book/Report/Conference proceedingEntry for encyclopedia/dictionary

Abstract

Il contratto di deposito consente al depositante di trasferire – gratuitamente o verso corrispettivo - ad altri la detenzione di un bene mobile affinché questi sia vincolato a custodirlo per un determinato periodo di tempo, assumendosene gli oneri e rispondendo di eventuali danneggiamenti, come del suo perimento o smarrimento, salva la prova di un agire diligente. Riferibile tipicamente ai soli beni mobili, il tipo del deposito tratteggia comunque un modello di responsabilità che consente ampio margine di applicazione analogica anche a contratti (tipici o atipici) aventi ad oggetto lo scopo di custodia di beni immobili, nonché a fattispecie (atipiche) nelle quali la custodia risulti in realtà strumentale ad altre prestazioni (ad esempio il contratto di ormeggio o di consegna dell’autovettura in autofficina per la riparazione).
Original languageItalian
Title of host publicationEnciclopedia Treccani Diritto On line
Number of pages20
Publication statusPublished - 2021

Cite this