Considerazioni sulla natura giuridica dell’atto di matrimonio redatto dal ministro di culto cattolico

Research output: Chapter in Book/Report/Conference proceedingChapter

Abstract

Il Concordato di Villa madama e la legge di riforma del diritto di famiglia hanno apportato parecchi elementi di novità sulla tematica del valore giuridico dell'atto di matrimonio religioso canonico, che inducono a qualche riflessione ulteriore su tal dibattuto problema. Punto di partenza obbligato sono sempre le due tesi, rispettivamente del Jemolo, che asseriva la natura di atto pubblico dell'atto di matrimonio canonico già prima della trascrizione, e quella più complessa e articolata, prospettata da magni, che parlava di certificazione amministrativa in grado di divenire atto pubblico.
Original languageItalian
Title of host publicationStudi in onore di G. Catalano
Pages619-632
Number of pages14
Publication statusPublished - 1998

Cite this