Breve storia femminile dello sguardo

Research output: Book/ReportBook

Abstract

[automatically translated] It is still possible today to define unambiguously look? There are gender differences in what for centuries has been considered the primary means and the guarantee of human knowledge? You can assume the existence of a female way of looking at art, science, in "nature"? This essay puts all these issues in a broader time horizon that revolves around two turning points: the birth of natural philosophy, between the seventeenth and eighteenth centuries, and social studies of the twenty-first century science.
Original languageItalian
PublisherIstituto Poligrafico Europeo
Number of pages137
ISBN (Print)978-88-96251-38-6
Publication statusPublished - 2014

Publication series

NameLe Opinioni

Cite this

Cammarata, V. (2014). Breve storia femminile dello sguardo. (Le Opinioni). Istituto Poligrafico Europeo.

Breve storia femminile dello sguardo. / Cammarata, Valeria.

Istituto Poligrafico Europeo, 2014. 137 p. (Le Opinioni).

Research output: Book/ReportBook

Cammarata, V 2014, Breve storia femminile dello sguardo. Le Opinioni, Istituto Poligrafico Europeo.
Cammarata V. Breve storia femminile dello sguardo. Istituto Poligrafico Europeo, 2014. 137 p. (Le Opinioni).
Cammarata, Valeria. / Breve storia femminile dello sguardo. Istituto Poligrafico Europeo, 2014. 137 p. (Le Opinioni).
@book{71292de3c8e341c29e8de8945f03444f,
title = "Breve storia femminile dello sguardo",
abstract = "{\`E} ancora oggi possibile definire lo sguardo in maniera univoca? Esistono differenze di genere all’interno di quello che per secoli {\`e} stato considerato il principale mezzo e la garanzia stessa della conoscenza umana? Si pu{\`o} ipotizzare l’esistenza di un modo femminile di guardare nell’arte, nella scienza, in “natura”? Questo saggio pone tutte queste questioni in un vasto orizzonte temporale che ruota intorno a due punti di svolta: la nascita della filosofia naturale, tra XVII e XVIII secolo, e gli studi sociali della scienza del XXI secolo.",
author = "Valeria Cammarata",
year = "2014",
language = "Italian",
isbn = "978-88-96251-38-6",
series = "Le Opinioni",
publisher = "Istituto Poligrafico Europeo",

}

TY - BOOK

T1 - Breve storia femminile dello sguardo

AU - Cammarata, Valeria

PY - 2014

Y1 - 2014

N2 - È ancora oggi possibile definire lo sguardo in maniera univoca? Esistono differenze di genere all’interno di quello che per secoli è stato considerato il principale mezzo e la garanzia stessa della conoscenza umana? Si può ipotizzare l’esistenza di un modo femminile di guardare nell’arte, nella scienza, in “natura”? Questo saggio pone tutte queste questioni in un vasto orizzonte temporale che ruota intorno a due punti di svolta: la nascita della filosofia naturale, tra XVII e XVIII secolo, e gli studi sociali della scienza del XXI secolo.

AB - È ancora oggi possibile definire lo sguardo in maniera univoca? Esistono differenze di genere all’interno di quello che per secoli è stato considerato il principale mezzo e la garanzia stessa della conoscenza umana? Si può ipotizzare l’esistenza di un modo femminile di guardare nell’arte, nella scienza, in “natura”? Questo saggio pone tutte queste questioni in un vasto orizzonte temporale che ruota intorno a due punti di svolta: la nascita della filosofia naturale, tra XVII e XVIII secolo, e gli studi sociali della scienza del XXI secolo.

UR - http://hdl.handle.net/10447/90963

M3 - Book

SN - 978-88-96251-38-6

T3 - Le Opinioni

BT - Breve storia femminile dello sguardo

PB - Istituto Poligrafico Europeo

ER -