Approccio eutanasico e palliativo al fine vita

Research output: Contribution to journalArticle

Abstract

L'articolo intende mostrare le aporie che inficiano l'ultimo documento della commissione di bioetica delle Chiese italiane valdese, metodista e battista, nel legittimare l'eutanasia, e nel ritenere non sufficiente la via della sedazione terminale continua e profonda. L'articolo mostra che alla base di quella scelta opera il presupposto aporetico della bioetica di Engelhart, che traccia un’astratta linea di separazione tra comunità e società.
Original languageItalian
Pages (from-to)455-466
Number of pages12
JournalBIOETICA
Volume2/3
Publication statusPublished - 2018

Cite this