ANALISI DEGLI EFFETTI DEL CAMPO MAGNETICO SULLO STATO TENSIONALE INDOTTO IN PIASTRE DI ACCIAIO FORATE

Research output: Contribution to conferenceOther

Abstract

[automatically translated] It is considered a perforated plate of ferromagnetic material suitably coupled by coils of enamelled copper wire fed from a DC power supply to 30V. It was analyzed Finite Element and then experiments were performed for the validation of the results obtained. After polishing the plate two strain gauges to measure the deformation along the x axis along the z-axis we have been installed. They have obtained the strain values of 5μm towards -2μm ze in the x direction. The numerical-experimental comparison shows that the laboratory results are lower than numerical, while signs and orders of magnitude are the same.
Original languageItalian
Number of pages0
Publication statusPublished - 2012

Cite this

@conference{0c9e15be255d4a15806072fc215b3b49,
title = "ANALISI DEGLI EFFETTI DEL CAMPO MAGNETICO SULLO STATO TENSIONALE INDOTTO IN PIASTRE DI ACCIAIO FORATE",
abstract = "Si {\`e} considerata una piastra forata di materiale ferromagnetico opportunamente accoppiata da bobine di filo di rame smaltato alimentato da un alimentatore DC a 30V. Essa {\`e} stata analizzata agli ElementiFiniti e successivamente sono state eseguite sperimentazioni per la validazione dei risultati ottenuti. Dopo aver levigato la piastra sono stati installati due estensimetri per misurare la deformazione lungo l’asse x e lungo l’asse z. Si sono ottenuti i valori di deformazione di 5µm in direzione z e -2µm in direzione x. Il confronto numerico-sperimentale mostra che i risultati di laboratorio sono pi{\`u} bassi di quelli numerici, mentre segni e ordini di grandezza sono gli stessi. Si conclude che i risultati dell’analisi FEM possono essere considerati accettabili a causa dell’ortogonalit{\`a} del piano delle spire rispetto al piano della piastra e a causa del coefficiente di impacchettamento del rame.",
keywords = "deformazioni, induzione magnetica, piastra forata",
author = "{Virzi' Mariotti}, Gabriele and Marannano, {Giuseppe Vincenzo} and Gabriele Barbaraci",
year = "2012",
language = "Italian",

}

TY - CONF

T1 - ANALISI DEGLI EFFETTI DEL CAMPO MAGNETICO SULLO STATO TENSIONALE INDOTTO IN PIASTRE DI ACCIAIO FORATE

AU - Virzi' Mariotti, Gabriele

AU - Marannano, Giuseppe Vincenzo

AU - Barbaraci, Gabriele

PY - 2012

Y1 - 2012

N2 - Si è considerata una piastra forata di materiale ferromagnetico opportunamente accoppiata da bobine di filo di rame smaltato alimentato da un alimentatore DC a 30V. Essa è stata analizzata agli ElementiFiniti e successivamente sono state eseguite sperimentazioni per la validazione dei risultati ottenuti. Dopo aver levigato la piastra sono stati installati due estensimetri per misurare la deformazione lungo l’asse x e lungo l’asse z. Si sono ottenuti i valori di deformazione di 5µm in direzione z e -2µm in direzione x. Il confronto numerico-sperimentale mostra che i risultati di laboratorio sono più bassi di quelli numerici, mentre segni e ordini di grandezza sono gli stessi. Si conclude che i risultati dell’analisi FEM possono essere considerati accettabili a causa dell’ortogonalità del piano delle spire rispetto al piano della piastra e a causa del coefficiente di impacchettamento del rame.

AB - Si è considerata una piastra forata di materiale ferromagnetico opportunamente accoppiata da bobine di filo di rame smaltato alimentato da un alimentatore DC a 30V. Essa è stata analizzata agli ElementiFiniti e successivamente sono state eseguite sperimentazioni per la validazione dei risultati ottenuti. Dopo aver levigato la piastra sono stati installati due estensimetri per misurare la deformazione lungo l’asse x e lungo l’asse z. Si sono ottenuti i valori di deformazione di 5µm in direzione z e -2µm in direzione x. Il confronto numerico-sperimentale mostra che i risultati di laboratorio sono più bassi di quelli numerici, mentre segni e ordini di grandezza sono gli stessi. Si conclude che i risultati dell’analisi FEM possono essere considerati accettabili a causa dell’ortogonalità del piano delle spire rispetto al piano della piastra e a causa del coefficiente di impacchettamento del rame.

KW - deformazioni

KW - induzione magnetica

KW - piastra forata

UR - http://hdl.handle.net/10447/64467

UR - http://www.aiasnet.it/Convegno/Convegno/Memorie-inviate

M3 - Other

ER -