'Ælfric’s or Not? The Making of a Temporale Collection in Late Anglo-Saxon England'

Research output: Chapter in Book/Report/Conference proceedingChapter

Abstract

L’articolo prende in esame un omeliario anglosassone che sopravvive in due manoscritti (London, British Library, Cotton Faustina A. ix e Cambridge, Corpus Christi College, 302) e che è stato attribuito (almeno per ciò che concerne il nucleo principale) a Ælfric of Eynsham. Nell’articolo si esamina la possibilità che questa attribuzione non sia accurata, dimostrando che le prove finora addotte per giustificare tale attribuzione sono in realtà facilmente confutabili.
Original languageEnglish
Title of host publicationThe Old Englih Homily. Precedent, Practice, and Appropriation.
Pages285-310
Publication statusPublished - 2007

Cite this

Teresi, L. (2007). 'Ælfric’s or Not? The Making of a Temporale Collection in Late Anglo-Saxon England'. In The Old Englih Homily. Precedent, Practice, and Appropriation. (pp. 285-310)