Strategie nazionali per la mitigazione dei Cambiamenti Climatici in sistemi arborei agrari e forestali (CARBOTREES)

Project: Research project

Project Details

Description

Negli ultimi anni è notevolmente accresciuta la consapevolezza che la gestione delle risorse agricole e forestali terrestri sia un punto chiave delle politiche globalisulla protezione del Clima e più in generale per lo sviluppo sostenibile. La decisione nel settore agricolo e forestale (LULUCF) approvata a Durban, nel corso della Conferenza delle Parti della Convenzione quadro sui cambiamenti climatici (UNFCCC), segna una svolta per il futuro del settore agricolo e forestale come strumenti di mitigazione nella lotta ai cambiamenti climatici. Da una parte la riconferma del secondo periodo di impegno del Protocollo di Kyoto (e la possibilità di includere la gestione dei sistemi agricoli nel conteggio dei crediti di carbonio) e dall'altra nuove regole per la contabilizzazione della “gestione forestale” portando quest'attività da volontaria ad obbligatoria per tutti i Paesi industrializzati sono elementi decisivi che richiedono una solida base scientifica per la formulazione di adeguate politiche nazionali. Il progetto CARBOTREES ha come obiettivo quello di contribuire ad una migliore conoscenza del potenziale di mitigazione, in termini di stoccaggio di carbonio e riduzione di emissione di gas serra, dei sistemi forestali e agricoli arborei, che rappresentano per l'area Mediterranea ed in particolar modo per l'Italia i sistemi più promettenti. Da un punto di vista generale ci aspettiamo una serie di risultati e prodotti della ricerca che permettano di colmare gli attuali gap di conoscenza ed una migliore comprensione dei processi coinvolti nel sequestro di carbonio ed emissioni di gas serra, ma anche strumenti operativi per la formulazione di politiche nazionali e locali per riconsegnare centralità e opportunità economiche al mondo rurale nell'ambito dello sviluppo sostenibile. Il progetto di focalizzerà su i temi più importanti del settore forestale e dell'arboricultura: 1. le forme di governo dei boschi esistenti e le potenzialità di incrementare il sequestro di carbonio mediante tecniche selvicolturali, 2. il contributo delle aree sottoposte a ricolonizzazione naturale, in seguito ad abbandono di terre marginali dell'agricoltura e/o di aree in corso di evoluzione da arbusteti in foresta, al fine di determinare su scala nazionale il loro potenziale di assorbimento di carbonio sia nella biomassa che nel suolo; 3. analisi della potenzialità di sequestro di C di diverse specie usate per il rimboschimento basata sulle performance in termini di capacità di sequestro di C ed efficienza di uso dell'acqua, 4. creazione di scenari futuri di emissione di incendi boschivi, a scala nazionale, considerando diverse combinazioni di proiezioni di cambiamento climatico e di strategie di riduzione del rischio incendio, 5. definizione del potenziale di sequestro di carbonio dei sistemi agricoli arborei, con particolare riferimento all'olivo e alla vite e bilancio complessivo delle emissioni di gas serra derivanti dalle pratiche agronomiche, 6. Analisi delle potenzialità di mitigazione da parte dei residui colturali per la produzione di bioenergie e/o compost organico e valutazione del ciclo di vita completo di sistemi di arboricoltura quali vite ed ulivo. Per poter arrivare a definire scenari su scala decennale e con dimensione nazionale che includano il potenziale di sequestro di C nella biomassa e nel suolo, leemissioni di gas ad effetto serra (N2O e CH4), l'interazione con fattori climatici variabili e di disturbo (es. incendi) dei sistemi forestali ed agricoli arborei, lo studio prevede: a. la raccolta di dati inventariali di biomassa e produttività,

Layman's description

ObiettiviGli obiettivi del progetto si possono raggruppare in due macro-obiettivi:Macro-Obiettivo 1. Analisi di scenari di mitigazione per la gestione dei sistemi forestali italiani Obiettivo 1.1. Il progetto prevede lo sviluppo, calibrazione e validazione di modelli di produttività forestale per la produzione di scenari di riferimento futuri.Obiettivo 1.2 L'obiettivo è di analizzare il contributo delle aree sottoposte a ricolonizzazione naturale, in seguito ad abbandono di terre marginali dell'agricoltura e/o di aree in corso di evoluzione da arbusteti in foresta, al fine di determinare su scala nazionale il loro potenziale di assorbimento di carbonio sia nella biomassa che nel suolo.Obiettivo 1.3 L'obiettivo è quello di realizzare un approccio modellistico per valutare le potenzialità future di rimboschimenti in Italia sulla base di dati sperimentali di campo e conoscenze acquisite sulle specie forestali maggiormente impiegate in Italia.Obiettivo 1.4 L'obiettivo è la creazione di scenari futuri di emissione di incendi boschivi, a scala nazionale, considerando soprattutto il rischio di cambiamenticlimatico. Macro-obiettivo 2 Analisi di scenari di mitigazione per i sistemi agricoli arborei2.1 Il progetto CARBOTREES avrà anche come obiettivo la definizione del potenziale di sequestro di carbonio dei sistemi agricoli arborei, con particolare riferimento all'olivo e alla vite. 2.2 Un ulteriore obiettivo riguarda lo studio delle potenzialità di mitigazione da parte dei residui colturali che propriamente gestiti per la produzione di bioenergie e/o compost organico potrebbero rappresentare una valida opzione di sequestro di carbonio.2.3 Verranno inoltre individuati dei casi di studio dove applicare metodologie di Life Cycle Assessment in aziende del settore olivicolo e vitivinicolo al fine di testare una metodologia di certificazione dei prodotti agro-alimentari utilizzabile da parte dei produttori.MetodiMacro-Obiettivo 1. Analisi di scenari di mitigazione per la gestione dei sistemi forestali italianiVerranno formulate delle proiezioni sulla base dei carbon stocks esistenti in rapporto ad opzioni gestionali che riguarderanno le forme di governo dei boschi esistenti e le potenzialità di incrementare il sequestro di carbonio mediante tecniche selvicolturali. Saranno inoltre analizzati i rischi dell'impatto della variabilità climatica sulla produttività forestale al fine di valutare la potenzialità di rischio del raggiungimento degli obiettivi di mitigazione proposti. Inoltre l'analisi di produttività sarà accompagnata anche dalla partizione del carbonio sequestrato nei suoli e nella biomassa. Nel primo caso verranno utilizzate tecniche innovative di datazione con radiocarbonio delle potenzialità di accumulo o emissione di carbonio nel suolo di alcune tipologie forestali. Nel secondo caso verrà valutata la capacità di sequestro del carbonio nei prodotti legnosi, in relazione all'impiego industriale della filiera forestale, al fine di individuare opzioni gestionali atte a massimizzare i prodotti con maggiori performance ambientali.Macro-obiettivo 2 Analisi di scenari di mitigazione per i sistemi agricoli arboreiIn particolare l'attività di ricerca permetterà la raccolta di dati inventariali su biomassa e produttività dei sistemi arborei, trattandosi di sistemi poco studiati ancora dal punto di vista del bilancio dei gas serra, rappresentando quindi una attività particolarmente innovativa per l'Italia ed il bacino del Mediterraneo. Inoltre verranno anche sviluppati, calibrati e validati modelli specifici per questo tipo di colture al fine di de

Key findings

Ambiente e cambiamento climatico
StatusFinished
Effective start/end date2/1/132/1/16