Project Details

Layman's description

La componente del sistema immune principalmente studiata durante il processo di invecchiamento è stata la branca T cellulare. E’ noto che la stimolazione cronica del sistema immunitario causa una contrazione del repertorio dei linfociti T; ciò è stato correlato a infezioni da virus erpetici come CMV, a loro volta responsabili della produzione di citochine pro-infiammatorie che contribuiscono in parte allo stato pro-infiammatorio dell’invecchiamento. Anche il compartimento B è interessato dall’invecchiamento: nell’anziano il numero ridotto dei linfociti B, le alterazioni del repertorio e la frequenza di mutazioni somatiche, incidono sulla qualità della risposta anticorpale. Inoltre la riduzione della diversità delle cellule B in età avanzata è correlata con un cattivo stato di salute. Data la premessa, uno degli scopi del presente progetto è quello di studiare alcuni aspetti dell’immunità dei linfociti B durante l’invecchiamento e la sua interazione con la tipica infiammazione sistemica dell’anziano, dal momento che i linfociti B esprimono vari TLR e possono produrre differenti citochine e chemochine. Ad ogni modo, il ruolo dell’infiammazione nel processo di invecchiamento è ben documentato. Inoltre, il milieu infiammatorio, interagendo con il background genetico, gioca un ruolo nello sviluppo delle malattie età-correlate come la malattia di Alzheimer (MA). Studieremo i differenti aspetti di questa risposte immuno-infiammatorie, prendendo in esame gli individui che rappresentano l’invecchiamento con successo (centenari), e senza successo (pazienti affetti da MA e MCI, a rischio di sviluppare MA e soggetti affetti da aneurisma dell’aorta) confrontandoli con soggetti giovani e anziani. Studieremo inoltre il ruolo dell’immunogenetica (HLA, KIR, and TLRs) nell’invecchiamento con e senza successo, prendendo in considerazione il loro ruolo nella risposta immuno-infiammatoria. FASE I. Reclutamento e caratterizzazione clinica. Fenotipizzazione B. Il reclutamento (protocollo e il numero di soggetti), la caratterizzazione clinica, biochimica/ematologica e immunologica, sarà effettuato in accordo con le procedure standard utilizzate presso il nostro dipartimento. Saranno reclutati: 1) centenari; 2) giovani di controllo di età 20-40; 3) soggetti anziani di controllo di età 70-90; pazienti affetti da MA (o MCI) o da aneurisma. Immunofenotipo: In citofluorimetria saranno valutate le principali sottopopolazioni linfocitarie (linfociti B, T, i linfociti T vergini e memoria, cellule NK), alcune delle quali considerate importanti per l’IRP (fenotipo immunologico di rischio o markers immunologici predittivi di mortalità). Studio delle cellule B. In questa fase saranno identificati i subset B memoria ed analizzata l’ipermutazione somatica. Saranno inoltre studiate l’attivazione e proliferazione dei linfociti. FASE 2. Su tutti i sieri (o plasma) raccolti verranno effettuati i seguenti studi: dosaggio delle Citochine pro- e anti-infiammatorie e della PCR (Luminex). Genotipizzazione di TLR, HLA e KIR su tutti i campioni di DNA raccolti. Tutti i risultati ottenuti saranno inseriti in un database per l’analisi statistica che alla fine del progetto permetterà di valutare il ruolo delle risposte immuno-infiammatorie sistemiche nell'invecchiamento di e senza successo.
StatusActive
Effective start/end date1/1/12 → …

Fingerprint

Explore the research topics touched on by this project. These labels are generated based on the underlying awards/grants. Together they form a unique fingerprint.