IL PRINCIPIO DI UGUAGLIANZA NEL DIRITTO PRIVATO DELL'EUROPA 'ALLARGATA'

Project: Research project

Project Details

Description

L'unità di Palermo condurrà la propria indagine sul tema dell'uguaglianza, il cui approfondimento è stato fino ad oggi affidato a strumenti di indagine del tutto differenti da quelli propri al progetto Common Core. La ricerca sarà divisa in due fasi. Nella prima si procederà alla ricognizione delle diverse regole di settore che in ciascun ordinamento concorrono a delineare l'idea di uguaglianza, verificando l'esistenza, anche all'interno dei singoli ordinamenti nazionali, di una nozione condivisa di uguaglianza, trasversale rispetto ai settori dell'ordinamento indagati. Si intende, pertanto, procedere, in prima battuta, ad una ricognizione del concetto di uguaglianza operata attraverso una ricostruzione della disciplina di settore, prestando attenzione, oltre ai "luoghi" classici nei quali questa operazione ricostruttiva è stata finora svolta, anche a settori tradizionalmente trascurati nella ricostruzione del principio in esame, come quello del diritto privato. La materia dell'uguaglianza, infatti, è stata discussa, storicamente, nell’ambito di studi di teoria generale o di filosofia del diritto, mentre i contributi di diritto positivo sono stati confinati nell'ambito del diritto costituzionale. Gli studi di teoria generale, per un verso, e quelli di diritto costituzionale, per altro, rappresentano, in questa prospettiva, un punto di partenza utilissimo, ma insufficiente ad una fedele e completa individuazione della portata del principio di uguaglianza nei singoli ordinamenti. A maggior ragione in una prospettiva ricostruttiva del panorama del diritto privato europeo il raggio d'azione dell'indagine su questi temi non può certo esaurirsi al solo esame della nozione costituzionale di uguaglianza, ma deve necessariamente passare attraverso una rilettura che sia per quanto possibile completa dei diversi settori dell'ordinamento nei quali il principio di uguaglianza giochi un ruolo guida. Di centrale importanza diventano, in questa luce, lo studio della legislazione, della giurisprudenza e della dottrina sui divieti di discriminazione sessuale e razziale e sulla materia delle pari opportunità tra uomo e donna, le cui ricadute in chiave privatistica sono molteplici e non si esauriscono certamente nell'ambito giuslavoristico. Altrettanto importanti appaiono altri settori del diritto tradizionalmente marginalizzati dalla riflessione giuridica sul principio di uguaglianza, come la materia della protezione dei disabili (in particolare, ma non in modo esclusivo, nell'ambiente di lavoro), o quella dei divieti di discriminazione in base all'età, o la legislazione a tutela degli orientamenti sessuali, e la complessa materia dei welfare rights. L'esame di queste tematiche si presenta altresì particolarmente promettente con riguardo a quei paesi ex-socialisti che da poco sono entrati nell'Unione europea, e, in generale, ai paesi di recente o di prossima adesione. Proprio per la storia recente di molti di questi paesi, il tema dell'uguaglianza si candida a costituire un’eccezionale cartina al tornasole per verificare l'effettivo grado di convergenza tra le esperienze giuridiche dei nuovi paesi aderenti e i vecchi partner dell'Unione. In un secondo momento, sulla base dei dati raccolti, si confronteranno i risultati ottenuti, al fine di vagliare l'esistenza di un nucleo comune a livello europeo circa i contenuti, e l’operatività, del principio di uguaglianza. In questa fase, particolare attenzione sarà dedicata pure ad un altro aspetto del progetto: il riferimento è ai quei risvolti culturali che l'indagine del "common core" del diritto privato europ

Layman's description

IL NUCLEO COMUNE DEL DIRITTO PRIVATO NELL'EUROPA 'ALLARGATA'
StatusActive
Effective start/end date1/1/05 → …