I nomi del male e le parole del medico. Studi di terminologia ed epistemologia medica per un Lessico della genetica e delle sue degenerazioni da Ippocrate all'ICD-10.

Project: Research project

Project Details

Description

La ricerca è finalizzata alla costituzione di un lessico storico della genetica e delle sue degenerazioni attraverso il lavoro di un gruppo orientato a valorizzare un metodo inter- e multidisciplinare, in conformità con l’estrema complessità dell’oggetto di studio. L’indagine presuppone in primo luogo la questione fondamentale della formazione di un lessico della medicina, sia generico, per definire un ampio spettro di patologie, sia specifico, relativo all’ambito, che qui si vuole indagare, di quel vasto insieme di manifestazioni, normali e patologiche, connesse, già nelle parole del medico antico, al “ghènos”, ossia alla generazione. La ricerca, svolta sulla base di un lessico prescelto, che potrà eventualmente essere arricchito, si articola su tre piani, dal punto di vista storico, a) l’Antichità greco-romana, b) il Medioevo latino e bizantino, con qualche riferimento alla contemporanea medicina araba, c) l’Età moderna e contemporanea. La dimensione latamente diacronica, che lega il moderno all’antico, è assolutamente essenziale, nella constatazione che termini e concetti propri della riflessione dei medici e filosofi antichi (ad esempio, l’antitesi delle teorie epigenetiche e preformiste) ritornano nel corso dei secoli, segnando la storia del pensiero medievale e moderno sull’eredità sino a tutto il XVIII sec., quando ancora de Maupertuis e Buffon riconoscono ai testi degli autori antichi autorità e validità scientifica ed epistemologica. L’indagine sulla terminologia genetica e relative degenerazioni si rivela, in effetti, centrale per la comprensione del ruolo della scienza medica nella storia del pensiero scientifico e filosofico “occidentale”, perché interroga le fonti antiche in merito all’origine della vita, alla questione dei tempi e delle modalità di concepimento e formazione dell’essere vivente, comprendendovi, conformemente con l’idea che gli antichi avevano di “animale”, la considerazione per tutte le specie, umana, animale e vegetale. In tal modo, embriologia, ginecologia, biologia e botanica e i rispettivi lessici tecnici rientrano a pieno diritto nell’ambito di questa ricerca. Ciò spiega, in ultima analisi, l’esigenza profonda di connettere la riflessione moderna e contemporanea sulla genetica alle comuni origini classiche, e ciò anche al di là della filologia, che riconosce nelle parole di oggi antichi sostrati: questa ricerca, infatti, riconosce alla scienza contemporanea il suo ruolo autonomo rispetto alla riflessione degli antichi, e tende a rimarcare le differenze, concettuali, etiche ed epistemiche, tra la funzione della scienza e della comunicazione scientifica, che si esplica attraverso il linguaggio e la nomenclatura medico-scientifica, nelle società del mondo antico e moderno. Del resto, se è vero che il pensiero filosofico e scientifico antico presuppone una identità tra nomina e res, dire il nome della malattia, e prima ancora, affermare che si tratta effettivamente di una malattia, ovvero di una situazione degenerativa dello stato normale, equivale in qualche maniera a identificare e conoscere l’entità che si cela dietro il nome prescelto. Sicché, affermare, per esempio, che un male è “sacro”, implica che si sia consapevoli dell’identità di ciò che è veramente tale. Tutto ciò significa, per il medico antico, uno sforzo conoscitivo, e quindi euristico, ma anche espressivo, non solo nella relazione con il paziente, cui va comunicato lo stato patologico, ma anche con gli altri attori del processo conoscitivo e del dibattito intellettuale: medici, filosofi, sofisti, laici interessati, ma anche falsi medici

Layman's description

Il progetto di ricerca è incentrato sulla creazione di un Lessico storico della genetica e delle sue degenerazioni dalla medicina greca antica sino ad oggi. La ricerca si svolge attraverso lo studio sistematico, presso le fonti antiche e moderne, delle attestazioni dei termini ritenuti più importanti (se ne propone una scelta alla sezione 10 - "Descrizione della ricerca" del modulo A)dall'antichità classica ad oggi, e coinvolge anche l'aspetto filosofico-linguistico ed epistemologico della terminologia genetica. L'approccio metodologico è, quindi, inter- e multidisciplinare: storico e filologico, filosofico (del linguaggio e della scienza), nonché epistemologico; nella ricerca, infatti, sono coinvolti storici della medicina, filologi classici, studiosi della lingua e letteratura greca e latina, filosofi del linguaggio e della scienza, storici della filosofia antica.

Key findings

Scienze socioeconomiche e umane
StatusFinished
Effective start/end date3/8/123/8/15