Conservazione ex situ e caratterizzazione morfo-anatomica, ecofisiologica e genetica di specie minacciate della flora spontanea italiana

Project: Research project

Project Details

Layman's description

La rete italiana delle banche del germoplasma per la conservazione ex situ delle piante spontanee della flora italiana (RIBES) - in cui un nodo è rappresentato dalla banca dell’orto botanico di Palermo - è stata istituita nel 2005 e si pone tra gli obiettivi la conservazione della flora spontanea a rischio di estinzione e l'adozione di metodologie comuni atte a favorire non solo gli scambi d'informazione ma anche la condivisione di obiettivi e lo svolgimento di azioni coordinate in sintonia con analoghi progetti internazionali.
Il presente progetto ha l’obiettivo finale di definire i criteri per la selezione delle accessioni di piante minacciate ai fini della conservazione ex situ e l’analisi della loro diversità genetica. Esso si propone la conservazione ex situ delle specie rare e minacciate dell’area mediterranea, sia come collezione di semi che di piante in campo e costituisce un progetto pilota utilizzabile per la conservazione in situ ed ex situ di altri taxa. Partendo dalle osservazioni in natura saranno analizzate tutte le tappe che conducono alla conservazione e al mantenimento della diversità genetica di una collezione, affrontando la problematica della conservazione ex situ con approccio olistico. Questo approccio prevede sinergie professionali multidisciplinari connesse alla tassonomia, ecofisiologia, citogenetica, genetica delle popolazioni e biologia della conservazione, concorrendo a stabilire le priorità e le strategie di conservazione più idonee per il taxon minacciato, in riferimento anche al suo stato di conservazione in situ.
Il progetto mira a sviluppare i seguenti punti:
1) definizioni di strategie utili a preservare lo spettro della diversità genetica nelle collezioni ex situ delle popolazioni siciliane minacciate;
b) determinazione di strategie atte a mantenere nel tempo la diversità genetica di una collezione già esistente in una banca o conservata in campo;
c) preservazione della diversità genetica di progenitori selvatici di piante coltivate.
Il progetto prevede attività di campo e di laboratorio e si articola in quattro fasi:
1 ) Studio bibliografico e dei campioni d’erbario, esplorazione e raccolta dei semi dei taxa minacciati e implementazione della banca dati esistente.
2) Caratterizzazione morfoanatomica e ecofisiologia della germinazione. Le indagini saranno condotte sui semi e sull’apparato vegetativo dei taxa che saranno conservati a lungo termine.
3) Caratterizzazione genetica e analisi della diversità genetica delle collezioni predisposte per la conservazione.
4) Determinazione del contenuto d’acqua e conservazione a bassa temperatura sarà effettuata sui semi ortodossi predisposti per la conservazione a lungo termine.
Le indagini relative alle fasi 1 e 4 saranno condotte su specie selvatiche minacciate, alcune delle quali ritenute progenitori di piante coltivate, afferenti a vari generi di Apiaceae (Pimpinella, Smyrnium), Asteraceae (Adenostyles, Anthemis, Calendula, Centaurea, Cynara, Helichrysum, Hieracium, Ptilostemon, Pulicaria), Brassicaceae (Brassica, Draba), Fabaceae (Genista), Lamiaceae (Mentha, Calamintha), Oleaceae (Fraxinus), Rosaceae (Malus, Pyrus, Sorbus), mentre le indagini relative alle fasi 2 e 3, la costituzione di nuove collezioni e il monitoraggio delle collezioni esistenti riguarderà le popolazioni con maggiore diversità genetica.
Risultati attesi:
a) definizione dei criteri di priorità per la selezione delle popolazioni minacciate sulla base della variabilità ecologica degli habitat, delle caratteristiche delle popolazioni, del valore biogeografico ed economico dei taxa, della biologia della riproduzione e della stima della diversità genetica;
b) creazione del cuore della collezione di specie del genere Brassica;
c) determinazione di strategie ottimali per la conservazione ex situ delle popolazioni ad alta diversità genetica e per il mantenimento delle collezioni;
d) i risultati del proget
StatusActive
Effective start/end date1/1/12 → …

Fingerprint

Explore the research topics touched on by this project. These labels are generated based on the underlying awards/grants. Together they form a unique fingerprint.