Configurazione dell'involucro architettonico nel processo di progettazione collaborativa multidisciplinare.

Project: Research project

Project Details

Description

L'Unità di Ricerca intende studiare l'involucro globale dell'organismo edilizio sia come oggetto dotato di autonomia formale sia come delimitatore di spazi interni sia ancora come presenza modificatrice del suo contesto spaziale esterno. Particolare interesse sarà dedicato alle definizione formale dell'involucro, alle implicazioni sui contributi progettuali degli specialisti e ai modi di trasmissione delle relative informazioni. L'UdR indagherà quindi le influenze che le possibilità offerte dagli strumenti IT di rappresentazione, ma anche di creazione, di forme complesse esercitano su tutto il processo edilizio. L'indagine sarà focalizzata sul processo progettuale, considerato non per se stesso, ma come origine dell'insieme del processo. Il metodo che l'UdR intende seguire vuole porre l'accento sulle intense relazioni che legano innovazione figurativa e innovazione tecnologica nel progetto dell'involucro architettonico. In queste relazioni gli strumenti di rappresentazione e comunicazione giocano un ruolo assai più incisivo che in passato. Essi hanno anche funzioni di proposta formale, seppure parziale e subordinata che li promuove al rango di assistenti alla progettazione. In questa ottica l'indagine sulle implicazioni concettuali degli aspetti formali di un progetto che si avvalga di tali strumenti diviene di per sé imprescindibile e per alcuni aspetti propedeutica sia a quella spiccatamente tecnologico-costruttiva che a quella più specificamente procedurale sulla progettazione collaborativa. L'UdR si propone di esplorare le relazione tra modi e strumenti di configurazione, complessità tecnologica e metodi di produzione-rappresentazione dell'informazione relativa all'involucro, all'interno del quadro concettuale del Collaborative Design. L'essenza di quest'ultimo si traduce nella razionalizzazione dei tempi e dei modi nei quali le varie competenze decisionali si relazionano al fine di minimizzare gli effetti dei conflitti che le singole parziali ottiche dei diversi design-partners inevitabilmente generano. A questo fine diventa cruciale la dialettica tra l'elaborazione dei modelli parziali dei diversi attori del processo e la costruzione del modello unico di sintesi, risultato finale del processo di progettazione. Questo deve contenere tutte e solo le informazioni necessarie per lo svolgimento delle ulteriori fasi del processo: costruzione, manutenzione e controllo. In merito, compito dell'UdR è la selezione della parte di informazione, creata ed elaborata dai progettisti dell'involucro, che deve essere trasmessa alle altre Unità per far parte del modello di sintesi. Sufficienza e coerenza di tale selezione dovranno essere verificate e concordate con le altre Unità. L'UdR effettuerà anche alcune verifiche sperimentali da condurre realizzando modelli analogici realizzati con l'uso di attrezzature già a sua disposizione e da potenziare ulteriormente. Si verificherà la possibilità di raccordare i modi di affrontare le problematiche sopra evidenziate con la costruzione di un sistema-modello di processo progettuale collaborativo volto ad integrare le attività dei partecipanti al processo, gestendone e risolvendo i conflitti in un quadro di interoperabilità. L'oggetto "involucro", non ha ancora nel mondo degli oggetti AEC uno statuto consolidato. La definizione e quindi il suo stabile inserimento nel modello potranno farsi solo dopo che le scelte dei modi di rappresentare e coordinare gli oggetti edilizi si saranno stabilizzate. Il contributo alla ricerca che l'UdR potrà apportare assume quindi una forte connotazione metodologica poiché i

Layman's description

Modello di collaborazione multidisciplinare per la progettazione integrale in architettura
StatusActive
Effective start/end date1/1/05 → …