Censimento dei casi di adeguamento/aggiornamento qualitativo e quantitativo degli strumenti di pianificazione ordinaria a scala locale (provinciale e comunale) in relazione ai possibili modelli di rete ecologica

Project: Research project

Project Details

Layman's description

La ricerca “Censimento dei casi di adeguamento/aggiornamento qualitativo e quantitativo degli strumenti di pianificazione ordinaria a scala locale in funzione del modello di Rete Ecologica” è stata oggetto di una Convenzione tra l'allora Dipartimento Città e Territorio dell’Università degli Studi di Palermo e l’ ISPRA Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale. Il responsabile dell’unita di ricerca del Dipartimento è stato il prof. Filippo Schilleci che per lo svolgimento della ricerca ha coordinato un gruppo di lavoro composto dagli architetti Dario Gueci e Vincenzo Todaro, dottori di ricerca in Pianificazione Urbana e Territoriale. Inoltre il gruppo di lavoro si è avvalso della collaborazione tecnica della dott.ssa Francesca Lotta, dottoranda in Pianificazione Urbana e Territoriale.A poco più di dieci anni dal recepimento della Direttiva Habitat, e dopo alcuni anni in cui in Italia un vasto dibattito si è sviluppato sull’argomento della biodiversità, si possono riscontrare non poche esperienze di applicazione del principio della reticolarità ecologica all’interno della pianificazione urbanistico-territoriale. L’esigenza, quindi, di tentare un primo bilancio sulla situazione italiana, monitorando le politiche pianificatorie sul tema, si è resa necessaria, anche per poter riflettere sui metodi e sui risultati di tali eperienze. A tal fine, l’attività della presente ricerca si è sviluppata attraverso:-la verifica del livello e delle forme di declinazione concettuale e normativa delle Reti Ecologiche;-il livello di strutturazione di tale tematica all’interno degli strumenti di pianificazione urbanistica e territoriale;-l’approfondimento delle modalità in cui tale processo di strutturazione avviene.Il fine è stato quello di elaborare un rapporto che espliciti lo stato del recepimento, da parte delle prassi pianificatorie, del concetto di Rete Ecologica nelle sue diverse declinazioni e le eventuali criticità che il sistema di governo del territorio ha evidenziato per tale tematica.La ricerca ha esaminato, in prima battuta, le diverse declinazioni normative regionali del concetto di Rete Ecologica, al fine di individuare i differenti percorsi intrapresi dalle singole amministrazioni e le modalità innovative di pianificazione territoriale attivate in relazione al tema della Rete Ecologica.Successivamente è stata condotta un’analisi a livello provinciale al fine di evidenziare lo stato di recepimento del concetto di Rete Ecologica all’interno degli strumenti di pianificazione di competenza.Nello specifico, la prima parte del lavoro ha messo a punto una metodologia di screening, finalizzata a costruire un database che possa essere sempre aggiornabile e costituire uno strumento utile per il monitoraggio a scala nazionale dello stato della pianificazione in riferimento alle RE nei diversi livelli amministrativiParallelamente a queste azioni di indagine sul campo, si è proceduto alla costruzione di una bibliografia di base indicizzata. Tale bibliografia oltre ad essere un utile riferimento per lo svolgimento della ricerca, costituisce una base per futuri studi sull’argomento.
StatusActive
Effective start/end date1/1/08 → …